in

Supply Chain Management (SCM) e i sistemi di gestione magazzino

Supply Chain Management (SCM) e i sistemi di gestione magazzino

Supply chain management (SCM) è l’ampia gamma di attività necessarie per pianificare, controllare ed eseguire il flusso di un prodotto, dall’acquisizione delle materie prime e dalla produzione fino alla distribuzione al cliente finale, nel modo più snello ed economico possibile.

SCM comprende la pianificazione integrata e l’esecuzione dei processi necessari per ottimizzare il flusso di materiali, informazioni e capitale finanziario nelle aree che comprendono in generale la pianificazione della domanda , l’approvvigionamento, la produzione, la gestione e lo stoccaggio dell’inventario , il trasporto o la logistica e il rendimento per eccesso o prodotti difettosi. Sia la strategia aziendale che il software specializzato sono utilizzati in questi sforzi per creare un vantaggio competitivo.

La gestione della supply chain è un’impresa espansiva e complessa che si basa su ciascun partner – dai fornitori ai produttori e oltre – per funzionare bene. Per questo motivo, un’efficace gestione della supply chain richiede anche la gestione delle modifiche, la collaborazione e la gestione dei rischi per creare allineamento e comunicazione tra tutte le entità.

Inoltre, la sostenibilità della supply chain – che copre questioni ambientali, sociali e legali, oltre agli approvvigionamenti sostenibili – e il concetto strettamente correlato di responsabilità sociale delle imprese – che valuta l’impatto di un’azienda sull’ambiente e sul benessere sociale – sono aree di grande interesse per le aziende di oggi.

Logistica vs. gestione della supply chain

I termini supply chain management e logistica sono spesso confusi o utilizzati come sinonimi. Tuttavia, la logistica è un componente della gestione della supply chain. Si concentra sullo spostamento di un prodotto o di un materiale nel modo più efficiente in modo che arrivi nel posto giusto al momento giusto. Gestisce attività come imballaggio, trasporto, distribuzione, magazzinaggio e consegna.

Al contrario, SCM coinvolge una gamma più ampia di attività, come l’ approvvigionamento strategico di materie prime, l’acquisto dei migliori prezzi su beni e materiali e il coordinamento degli sforzi di visibilità della supply chain attraverso la rete di partner della catena di fornitura, per citarne solo alcuni.

Vantaggi della gestione della supply chain

La gestione della supply chain crea efficienza, aumenta i profitti, riduce i costi, aumenta la collaborazione e altro ancora. SCM consente alle aziende di gestire meglio la domanda, portare la giusta quantità di scorte, affrontare le interruzioni, mantenere i costi al minimo e soddisfare la domanda dei clienti nel modo più efficace possibile. Questi vantaggi SCM sono raggiunti attraverso strategie e software appropriati per aiutare a gestire la crescente complessità delle attuali catene di fornitura.

Complessità della supply chain

La versione più basilare di una catena di approvvigionamento comprende un’azienda, i suoi fornitori e i clienti di tale società. La catena potrebbe presentarsi così: produttore di materie prime, produttore, distributore, rivenditore e cliente al dettaglio.

Gestione della catena di approvvigionamento

Una catena di approvvigionamento più complessa o estesa includerà probabilmente un numero di fornitori di fornitori e fornitori, un certo numero di clienti e clienti – o clienti finali – e tutte le organizzazioni che offrono i servizi necessari per ottenere in modo efficace i prodotti clienti, compresi fornitori di servizi logistici di terze parti, organizzazioni finanziarie, fornitori di software di supply chain e fornitori di ricerche di marketing. Queste entità utilizzano anche servizi di altri fornitori.

La totalità di queste organizzazioni, che evoca la metafora di un Web correlato piuttosto che una catena lineare, offre una panoramica del perché la gestione della supply chain è così complessa. Tale complessità suggerisce anche i tipi di problemi che possono sorgere, da problemi di gestione della domanda, come ad esempio il rilascio di un nuovo iPhone che soffoca la domanda di vecchi casi di iPhone; alle interruzioni naturali della catena di fornitura, come l’interruzione del trasporto negli Stati Uniti nel 2015 a causa dell’estrema clima invernale, o della siccità della California e dei suoi effetti sulle colture; a sconvolgimenti politici, come gli scioperi in India che hanno strozzato il movimento nel suo più grande porto per container.

Il ruolo del software di gestione della supply chain

La tecnologia è fondamentale nella gestione delle attuali catene di fornitura, ei fornitori di ERP offrono moduli incentrati su aree rilevanti. Esistono anche fornitori di software aziendali incentrati specificamente su SCM. Alcune aree importanti da notare includono:

  • Software di pianificazione della supply chain per attività come la gestione della domanda.
  • Software di esecuzione della supply chain per attività come le operazioni di produzione quotidiane.
  • Software di visibilità della catena di fornitura per compiti come individuare e anticipare i rischi e gestirli in modo proattivo.
  • Software di gestione delle scorte per attività come il monitoraggio e l’ottimizzazione dei livelli di inventario.
  • Software di gestione della logistica e sistemi di gestione dei trasporti per attività come la gestione del trasporto di merci, in particolare attraverso le catene di approvvigionamento globali.
  • Sistemi di gestione del magazzino per le attività relative alle operazioni di magazzino.
  • Infor , JDA Software, Oracle e SAP sono noti fornitori di software per la supply chain.

La natura sempre più globale delle attuali catene di fornitura e l’aumento dell’e-commerce, con l’attenzione rivolta a consegne quasi istantanee dirette ai consumatori, stanno ponendo sfide, in particolare nel settore della logistica e della pianificazione della domanda. Un certo numero di strategie – come quelle più snelle – e approcci più recenti – come la pianificazione dei fabbisogni materiali guidati dalla domanda – possono rivelarsi utili.

La tecnologia, in particolare i big data, l’ analisi predittiva , la tecnologia internet of things (IoT) , l’ analisi della supply chain , la robotica e i veicoli autonomi, viene utilizzata anche per aiutare a risolvere le sfide moderne, incluse le aree del rischio della supply chain e interruzione e fornitura sostenibilità della catena.

Come solo due esempi, l’IoT può aiutare con la trasparenza e la tracciabilità per contribuire a migliorare la qualità e la sicurezza degli alimenti utilizzando i sensori per monitorare la temperatura del cibo deperibile mentre è in transito. Inoltre, l’analisi può aiutare a determinare dove collocare gli armadietti intelligenti in aree densamente popolate per ridurre il numero di consegne di articoli singoli e ridurre le emissioni di gas serra.

Vantaggi della catena di approvvigionamento con blockchain

  • Prevenire le frodi
  • Ridurre o eliminare frodi ed errori
  • Inventario
  • Migliora la gestione dell’inventario
  • Riduci al minimo i costi del corriere
  • Riduci i ritardi dai documenti
  • Identifica i problemi più velocemente
  • Aumenta la fiducia dei consumatori e dei partner

Sostieni Bitecoin.it  Fai una donazione a Bitecoin a questo ID
Bitcoin: 17MPuHAmXNfssHGrWmZ7x2tbds9ftPa5Ed
Ethereum: 0x004bd1E5F5d37E84Be12CE17E01cCaf2b142152f
Bitcoin Cash: qrm2m9pm3zqd42y0edwyfmeewkl45kfc5gdcm2ap65  Litecoin: MVxxBdU8yPkQFfAzgHHPQ22M9AWyQok5Pv

oppure via Paypal qui:


Faccelo sapere in Live Post in homepage con @sostienibitecoin

Cosa ne pensi?

Avatar

Scritto da vitaminah

Comments

Comments

Lascia un commento

Loading…

0
Nestlè utilizzerà Blockchain per prodotti alimentari per l'infanzia

Nestlè utilizzerà Blockchain per prodotti alimentari per l’infanzia

Che cos'è Supply Chain (SC) e Come funziona

Che cos’è Supply Chain (SC) e Come funziona