in

Che cos’è un “trend al ribasso”

Una tendenza al ribasso si verifica quando il prezzo di un bene si riduce in un periodo di tempo. Mentre il prezzo può spostarsi a intermittenza più alta o più bassa, i trend al ribasso sono caratterizzati da picchi più bassi e depressioni più basse nel tempo.

Tendenza al ribasso

Si noti come ogni picco e depressione successivi è inferiore a quello precedente. Ad esempio, il minimo al Punto 3 è inferiore al minimo al Punto 1.

La tendenza al ribasso sarà considerata interrotta quando il prezzo si chiuderà al di sopra del massimo al Punto 4.

Un uptrend è l’opposto di un ribasso, mentre i mercati che si muovono lateralmente sono noti come vanno o gamma-bound mercati.

ROTTURA ‘Downtrend’

Molti commercianti cercano di evitare i trend al ribasso perché possono influenzare negativamente il valore di qualsiasi investimento. Una tendenza al ribasso può durare per minuti, giorni, settimane, mesi o persino anni, quindi identificare una tendenza al ribasso in anticipo è molto importante. Una volta stabilita una tendenza al ribasso (serie di picchi più bassi), un trader dovrebbe essere molto cauto nell’entrare in nuove posizioni lunghe .

I venditori allo scoperto cercano di trarre profitto dalle tendenze al ribasso prendendo a prestito e vendendo immediatamente le azioni con l’accordo di riacquistarle in futuro. Questi sono noti come posizioni corte o vendite allo scoperto . Se il prezzo dell’attività continua a diminuire, il trader trae profitto dalla differenza tra il prezzo di vendita immediato e il prezzo di riacquisto futuro più basso.

Spesso i commercianti usano indicatori tecnici e schemi grafici per identificare e confermare le tendenze al ribasso. Medie mobili , ad esempio, possono essere utilizzate per identificare la tendenza generale. Se il prezzo è inferiore alla media mobile, è probabile che il titolo si trovi in ​​una tendenza al ribasso e viceversa per un trend rialzista. Gli indicatori di momentum, come l’ indice di forza relativa (RSI) , possono anche mostrare la magnitudo o la forza della tendenza al ribasso in un dato momento temporale, il che può aiutare nel decidere se inserire o meno una posizione corta.

Esempi di trend al ribasso:

Grafico che mostra tendenza al ribasso

In questo grafico, lo stock fa una serie di picchi e depressioni più basse tra gennaio e marzo prima di toccare il fondo ad aprile. I trader potrebbero aver assunto una posizione ribassista sul titolo in seguito alla rottura della media mobile a 50 giorni e quindi aver messo in corto le scorte fino a quando non si sono rotti sopra la media mobile a 50 giorni a fine aprile. In alternativa, i trader long possono aver bloccato i profitti all’inizio della tendenza al ribasso e rientrare nella loro posizione lunga dopo che il titolo ha mostrato segni di rimbalzo.

Se ti ha fatto piacere ricevere queste informazioni, ti chiediamo se vuoi, di sostenerci con una donazione, che servirà a mantenere aggiornato e performante Bitecoin. Grazie 🙂

Bitcoin: 17MPuHAmXNfssHGrWmZ7x2tbds9ftPa5Ed
Ethereum: 0x004bd1E5F5d37E84Be12CE17E01cCaf2b142152f
Bitcoin Cash: qrm2m9pm3zqd42y0edwyfmeewkl45kfc5gdcm2ap65  Litecoin: MVxxBdU8yPkQFfAzgHHPQ22M9AWyQok5Pv

oppure via Paypal qui:


Faccelo sapere in Live Post in homepage con @sostienibitecoin

Cosa ne pensi?

Scritto da vitaminah

Comments

Comments

Lascia un commento

Loading…

0

Cos’è un ‘inversione’

Qual è la “Moving Average Convergence Divergence – MACD”