in

La Croce Rossa ha raccolto donazioni in Bitcoin per una PMA

A Castel Gandolfo è stato montato il posto medico avanzato della Croce Rossa per pre-triage grazie ai fondi raccolti da Helperbit per un contro valore di 10mila euro.

La Croce Rossa ha raccolto donazioni in Bitcoin

Domenica il popolo di Castel Gandolfo è riuscito ad ottenere un posto medico avanzato di secondo livello per pre-triage della Croce Rossa italiana.

Grazie a Bitcoin la Croce Rossa ha beneficiato di una donazione nella criptovaluta più conosciuta al mondo, Bitcoin. La somma è stata raccolta dalla piattaforma Helperbit in soli 3 giorni, ed è stato spedito e montato intempo record dal comitato locale.

Lo scorso 12 Marzo, il Comitato Colli Albani lanciò la raccolta fondi bitcoin per l’emergenza Covid-19 a 10.000 euro e in pochissimo tempo il sogno è divenuto realtà. La conversione ha permesso l’acquisto del materiale necessario all’allestimento della PMA ed essere subito operativo al territorio. Le commissioni per la procedura sono state dello 0,55%.

Il secondo obiettivo della campagna è raggiungere il target di 25000 euro, che tra l’altro è già in fase di completamento. Il presidente della Croce Rossa Colli Albani, Bruno Pietrosanti ha affermato:

“Con grande piacere, portiamo a compimento il primo importante traguardo della nostra raccolta fondi. Siamo soddisfatti di aver trasformato in un impatto reale le tante donazioni ricevute e siamo entusiasti dell’aiuto ricevuto dalla comunità Bitcoin”

La piattaforma della startup ligure cura la raccolta

“Quando il comitato dei Colli Albani mi ha inviato le foto della tenda, ottenuta grazie alla solidarietà della comunità bitcoin, devo dire che mi sono emozionato – ha commentato Guido Baroncini Turricchia, ceo di Helperbit – Sapere che quello che noi tutti stiamo facendo sta salvando delle vite e aiuta a proteggere chi combatte in prima linea deve inorgoglire chi sta contribuendo nel silenzio della propria casa. Bitcoin si conferma un potente strumento, una tecnologia che permette di veicolare aiuti internazionali diretti e rapidi in caso di emergenza, incrementando anche il livello di trasparenza dei flussi.”

Un passo davvero importante e utile alla causa di tutti è stato raggiunto grazie a Bitcoin e alla piattaforma Helperbit.

Cosa ne pensi in merito? Faccelo sapere nei commenti qui sotto.

Cosa ne pensi?

Scritto da vitaminah

Comments

Comments

Lascia un commento

Loading…

0

Il token del browser Brave potrà essere scambiato sull'exchange Gemini (it.cointelegraph.com)

Accordo fra Inps e Abi, più facile l'accredito della Cig (www.ansa.it)