in

Il Trading di criptovalute rappresenta una minaccia per la finanza tradizionale

Ricercatori di Oxford intervengono sull’effetto beni di rifugio nelle criptovalute

Il Trading di criptovalute rappresenta una minaccia per la finanza tradizionale

L’adozione di massa delle criptovalute sta avanzando a ritmo serrato e sempre più persone sono disposte ad investirci qualcosa.

Questo che sta accadendo non è un buon segnale per l’Università della facoltà di legge di Oxford in quanto questo fenomeno andrebbe a danneggiare il sistema finanziario tradizionale.

In risposta alla crisi finanziaria su cui imperversano minacce di svalutazione del denaro tradizionale, le persone hanno trovato nelle criptovalute come il Bitcoin un vero alleato.

Per salvaguardare la finanza tradizionale dal trading di criptovalute, i ricercatori di Oxford suggeriscono di regolamentare di polso le crypto per scongiurare danni all’economia mondiale.

Investitori fronteggiano la crisi economica

La logica degli investitori è che quando viene meno la fiducia nei governi e nelle banche quest’ultimi si rifugiano nelle criptovalute per via del fatto che sono decentralizzate e non dipendono dalle autorità centrali, quindi la tendenza è quella di investire nelle monete digitali.

Dal primo gennaio al 15 marzo i ricercatori hanno scoperto che i volumi di trading sono cresciuti a causa dell’effetto COVID-19.

L’alta volatilità, i crolli e le bolle sono fenomeni che si identificano quando li investitori sono in preda della FOMO, sostengono i ricercatori. Oltre che poco regolamentato, il mercato delle criptovalute risulta agli occhi di questi individui di Oxford anche poco trasparente.

Inoltre, i prezzi delle criptovalute sono condizionabili dagli influencer di mercato che si trovano sui canali di telegram o siti web. Questa distribuzione asimmetrica di informazioni prolifera schemi di pum-and-down continui.

Il meccanismo dei trader esperti sui polli del mercato delle criptovalute crea una domanda e un’offerta artificiale per i token che spinge all’acquisto di massa delle criptovalute facendo crollare il mercato. Il trader poi vende i token e genera un guadagno personale, lasciando in perdita l’investitore.

Cosa pensi delle tesi dei ricercatori di Oxford? Faccelo sapere nei commenti qui sotto.

Cosa ne pensi?

Scritto da simonina

Comments

Comments

Lascia un commento

Loading…

0
Che cos'è Compound e come funziona

Che cos’è Compound e come funziona

Netflix lancia la nuova funzionalità "Blocco Schermo" per Android