in

L'euro si avvia ad una crisi senza precedenti e i mercati sono in agitazione

Un armageddon economico potrebbe essere in arrivo quest’estate soprattutto in Italia dove hanno ristagnato negli ultimi dieci anni e non hanno visto quasi nessuna crescita nel 2019.

Questo agosto dovranno affrontare il mercato potenzialmente senza alcun aiuto da parte della Banca centrale europea (BCE) a seguito di una decisione della Corte suprema tedesca secondo cui una valutazione della proporzionalità deve essere presentata al Parlamento tedesco dalla BCE.

Una valutazione della proporzionalità più politica in quanto devono dichiarare gli effetti degli acquisti del governo della banca centrale su “debito pubblico, risparmi personali, regimi pensionistici e pensionistici, prezzi degli immobili e mantenimento a galla di società economicamente non redditizie”.

La corte suprema tedesca ha inoltre limitato il potere d’acquisto della BCE al 33% del debito pubblico totale, che in Italia rappresenta attualmente il 135% della loro economia di $ 2 trilioni.

Questa valutazione della proporzionalità deve essere effettuata entro tre mesi, ovvero entro il 5 agosto, con un certo numero di aste di obbligazioni che si svolgeranno successivamente in quel mese di agosto.

Rendimento obbligazionario italiano a 10 anni, maggio 2020

La schiuma nei mercati obbligazionari a gennaio ha portato a una “domanda record”, rendendo incredibilmente economico per l’Italia raccogliere fondi nonostante la sua crescita pressoché nulla e l’enorme quantità di debito.

Il lunedì rosso, tuttavia, lo ha inviato a picco dopo il coprifuoco di Milano, con un gatto morto naturale che ha lasciato il posto a ora costa circa il 2% per il governo italiano.

È molto più alto della Germania, dove il mercato è felice di pagarli per dare loro denaro e pagarli allo 0,5% all’anno.

È anche molto più alto di qualsiasi altro paese dell’euro, tranne la Grecia, con queste obbligazioni solitamente emesse nella valuta nazionale.

Gov 10Y bond, maggio 2020

Queste obbligazioni vengono acquistate da banche commerciali che le vendono successivamente al pubblico e sempre più spesso alla Banca centrale europea che le acquista semplicemente stampando il denaro.

La “garanzia” della BCE rende questi investimenti “sicuri” al punto che le persone sono felici di pagare la Germania frugale per prendere i loro soldi, una Germania che è frugale a causa della loro esperienza con l’iperinflazione del secolo scorso.

Anche con questa garanzia, tuttavia, i mercati vogliono molto dall’Italia, ricordando forse che 1.000 lire sono andate a circa un euro circa due decenni fa, mostrando quindi chiaramente che l’Italia può essere soggetta a spese eccessive negli ultimi tempi.

Senza questa “garanzia” non è chiaro quanta fiducia il mercato avrà sulla capacità del governo italiano di ripagarli, esponendo quindi il potenziale per una nuova crisi dell’euro.

EUR / USD, maggio 2020

L’euro è sceso significativamente contro il dollaro, ormai quasi alla parità, con evidenti tensioni che iniziano a svilupparsi per quanto riguarda chi pagherà esattamente tutto questo denaro “gratuito” che gli europei hanno ottenuto negli ultimi due mesi.

A marzo, politici e banchieri erano ansiosi di dire che questo non è un momento per l’ideologia o di considerare come viene pagato esattamente tutto ciò, con la BCE che si impegna così efficacemente in una politica economica a livello continentale che equivale a tedeschi e altri paesi del nord che pagano per Gli italiani attraverso la svalutazione dell’euro da parte della BCE stampandola per consegnarla ai governi attraverso l’acquisto di obbligazioni da banche commerciali.

Questo fino a quando la corte costituzionale tedesca ha dichiarato che la banca centrale tedesca non può farlo senza sostanzialmente presentare tutto questo per il dibattito al parlamento tedesco.

Dato che è la banca centrale tedesca a sostenere l’onere più elevato dell’acquisto di tali obbligazioni, può potenzialmente tradursi nella BCE non potendo “garantire” la domanda di debito italiano in agosto.

Estremi che possono tradursi in fallimento, o in Italia che si schianta e iperinflazione, o lo stato di diritto viene sovvertito ignorando questa sentenza del tribunale e l’euro viene massicciamente svalutato, o la Germania esce dall’unione monetaria, o la frenesia politica porta a una sorta di unione burocratica e monetaria in cui esiste un efficace servizio civile continentale, o questi politici si siedono e valutano le loro decisioni entro i normali vincoli di quali misure possono permettersi e per quanto tempo.

Significa che se la primavera fosse stata dura, dovremmo prepararci a un’estate ancora più dura, poiché le ripercussioni economiche di tutto ciò non sono nemmeno iniziate.

Sponsorizza un comunicato stampa oppure un’articolo. Contatta il form  qui

Cosa ne pensi?

Scritto da News Oggi

Tutte le News in tempo reale dall'Italia e dal Mondo

Comments

Comments

Lascia un commento

Loading…

0
L'euro si avvia ad una crisi senza precedenti e i mercati sono in agitazione

L’euro si avvia ad una crisi senza precedenti e i mercati sono in agitazione

Linkem Senza Limiti Maxi Promo: nuova offerta a 19,90 euro al mese (www.mondomobileweb.it)