in ,

Offerta Iliad Fibra ultra veloce su rete Open Fiber (www.4fan.it)

Due i grandi filoni di sviluppo di Iliad già nel breve termine. Le reti di nuova generazione, ovvero la fibra e ovviamente il 5G. Due tecnologie, non alternative ma perfettamente integrabile e asset indispensabili per permettere ad Iliad di guardare al futuro.

Il successo di Iliad in questi primi due anni di vita è senza dubbio straordinario, anche sopra le aspettative più rosee. Per questo in tanti chiedono la telefonia fissa mentre generalmente l’atteggiamento rispetto al 5G è decisamente più tiepido. Colpa sicuramente della disinformazione, in parte ma anche del fatto che, nella generale percezione, sul fronte mobile, il 4G è più che sufficiente a nutrire la fame di giga e di velocità degli utenti italiani.

Ma come detto, nelle strategie di tutte le telco nel prossimo quinquennio, 5G e fibra saranno due binari di un medesimo percorso. Ed è un bene che Iliad, nonostante il successo e i giganteschi investimenti richiesti.

Dal punto di vista formale la morte dell’ex quarto operatore mobile avvenne proprio con il passaggio dal 2G al 3G. Non avendo vinto nulla all’asta per l’assegnazione delle frequenze di terza generazione, Blu, nonostante il buon riscontro commerciale, divenne immediatamente materia morta. Un’azienda di cui disfarsi quanto prima. E così fu, con il famoso spezzatino che portò i clienti Blu nella pancia di Wind.

Se oggi Iliad non avesse un proprio 5G, perderebbe troppo terreno rispetto a Tim e Vodafone, che di fatto hanno già lanciato prodotti in questa tecnologia. E lo stesso vale per la fibra, dove l’approccio commerciale di Iliad e di tutte le telco sarà, nel prossimo futuro, quello della convergenza.

L’offerta convergente Iliad

5G e fibra annulleranno di fatto la distanza tra fisso e mobile. Il ché significa, che già ora, la tendenza è sicuramente quella del gestore a tutto a tondo, in grado di garantire connettività e servizi sia a casa che in mobilità. Senza distinzioni e possibilmente con un’unica offerta. Il termine convergenza, rappresentato da un’arancia spaccata a metà, fu per la prima volta utilizzato dalla primissima ed esordiente Wind. Ma gli sviluppi tecnologici attuali, l’hanno resa realmente concreta.

Iliad avrà bisogno commercialmente di fare in Italia ciò che già fa in Francia: consentire con un’unica tariffa di offrire fibra a casa e sim per il telefonino. Fino a che non ci sarà la fibra, i clienti Iliad saranno comunque anche in parte clienti di un altro gestore per il fisso. E questa è ovviamente una fragilità importante. Da superare quanto prima.

L’approdo di Iliad nel fisso potrebbe avvenire a breve. Con una fornitura all’ingrosso di Open Fiber, che di fatto, renderebbe i tempi di avvio relativamente brevi, con operazioni poco costose.

I prossimi mesi saranno fondamentali perché Open Fiber, questo mega fornitore di fibra che dovrebbe diventare partner Iliad, sarebbe in procinto di sposarsi con la rete TIM. Una mega operazione che porterebbe alla fusione delle due infrastrutture creando di fatto un unico forte gestore nazionale della rete. Al quale ovviamente gli operatori accederanno in affitto per veicolare il servizio al cliente.

Sponsorizza un comunicato stampa oppure un’articolo. Contatta il form qui

Cosa ne pensi?

Posted by Sgrinci

Comments

Comments

Lascia un commento

Loading…

0

Come funziona Messenger Rooms per Whatsapp (www.bloglive.it)

Bitcoin ha infranto il tetto di $10000 e si appresta al rally

Bitcoin ha infranto il tetto di $10000 e si appresta al rally