in

Google Assistant registra un vocale e la trascrive in .doc su Drive (www.androidworld.it)

Con il rilascio delle patch di sicurezza di giugno è arrivato anche il nuovo Feature Drop, ossia una serie di nuove funzioni in esclusiva per i Pixel.

Una delle app più pratiche di Google purtroppo rimane al momento disponibile praticamente solo per i Pixel. Ci riferiamo a Recorder, un’applicazione semplice e leggera, ma molto utile per effettuare registrazioni vocali, editarle, gestirle e ottenerne la trascrizione.

Rispetto alla scorsa volta i cambiamenti sono più contenuti, ma il più interessante provocherà l’invidia di tutti quelli che si trovano a dover avere a che fare con registrazioni vocali. Ora infatti è possibile richiedere direttamente a Google Assistant di far partire una registrazione, di fermarla, di salvarla con un titolo oppure di effettuare una ricerca tra le registrazioni.

Finora l’assistente si limitava ad aprire l’app che tra l’altro proponeva soltanto il salvataggio in formato .m4a per l’audio e .txt per la trascrizione. Da oggi invece è possibile impostare anche il formato .doc per il testo, che verrà archiviato direttamente su Drive. Questa impostazione deve essere settata utilizzando il menu a tre puntini in colonna, dopo aver selezionato l’account per Drive e fornito l’app delle dovute autorizzazioni. Se doveste avere difficoltà potete consultare la pagina dedicata all’assistenza dei Google Pixel.

Tutto ciò infatti riguarda solamente gli smartphone “made by Google” e in particolare le funzioni legate all’assistente sono per ora disponibili solo su Pixel 4 e 4 XL. Visto il nostro lavoro, non possiamo che sperare che Google estenda l’app e le sue novità a tutti gli altri, non sarebbe mai troppo presto.

Sponsorizza un comunicato stampa oppure un’articolo della tua azienda che si occupa di tecnologia e social media. Contatta il form qui

Cosa ne pensi?

Posted by alexoo

Comments

Comments

Lascia un commento

Loading…

0

La BCE mostra i muscoli, aumento PEPP di 600 miliardi di euro (www.teleborsa.it)

Now Tv saluta la Serie A: il Consiglio di Stato vieta l’esclusiva online a Sky (www.ilfattoquotidiano.it)