in ,

Coldiretti si affida a Vechain Blockchain per tracciare il pomodoro italiano

L’associazione italiana agricola del pomodoro adotta Vechain Blockchain

Coldiretti si affida a Vechain Blockchain per tracciare il pomodoro italiano

Il progetto di Coldiretti ha dato mandato a Tokenfarm per gestire la catena di approvvigionamento dei pomodori italiani.

Molte aziende e cooperative italiane hanno aderito all’iniziativa del progetto a garanzia della catena di approvvigionamento di verdure integrando VeChain come tecnologia di contabilità decentralizzata (DLT).

Coldiretti che sostiene l’agricoltura italiana inseme alla partnership con Princes Alimentari gestiscono l’impianto più grande per la trasformazione del pomodoro in Europa, più precisamente a Foggia in Puglia.

Le due società si sono impegnate con un contratto annuale rinnovabile per altri tre anni sulla catena di approvvigionamento per sostenere il marchio di qualità “Made in Italy”. Nel corso della collaborazione verrà sviluppata una piattaforma digitale basata sulla blockchain di VechainThor.

Tokenfarm si occuperà dell’intero processo e sarà guidato da Pier Luigi Romiti di Coldiretti. L’obiettivo renderà possibile la tracciatura di tutti i prodotti migliorandone la qualità. Già da oltre un’anno e mezzo questo progetto ha coinvolto oltre 300 aziende cooperative del settore.

Romiti in una dichiarazione dice che la sfida è quella di addestrare i produttori all’uso della piattaforma nell’inserimento dei dati di produzione sulla blockchain di Vechain.

TokenFarm e Coldiretti 

I primi test effettuati da Tokenfarm hanno avuto un grande successo e Coldiretti è convinta che questa è la strada giusta da percorrere per garantire la qualità dei pomodori in Italia. La tecnologia blockchain di Vechain garantirà anche la provenienza dagli allevamenti che rispettano gli standard etici e di conformità.

Lo scorso giugno, ICAB La Fiammante, con oltre 70 anni di esperienza nella produzione di pomodori ha annunciato l’utilizzo di My STory sviluppata da DNV GL e Vechain.

Adesso si trova in fase di sperimentazione la blockchain di VechainThor che in ambito di progetto pilota assicurerà la registrazione delle informazioni sia sulla produzione che sul trasporto di pomodori in Italia.

Cosa ne pensi dei pomodori italiani Made in Italy tracciati con la tecnologia Blockchain di VechainThor? Faccelo sapere nei commenti qui sotto.

Hai un Blog / Sito che parla di Blockchain? Sei una persona informata e vuoi dare il tuo contributo a diffondere le notizie? Crea  il tuo account e richiedi il profilo verificato come editor per pubblicare notizie, link, video, immagini e tanto altro.

📢 Sponsorizza un comunicato stampa, un’articolo oppure Pubblica il tuo NewsFeed da qui.

What do you think?

Avatar

Written by vitaminah

Comments

Lascia un commento

Loading…

0

Infermiere di Famiglia, da Roma 95 milioni di euro per la Lombardia

Lamborghini 63, una vera e propria “super-boat” (www.tio.ch)