in ,

MA CHE DICIMA CHE DICI

Superbonus 110% al 102%, Unicredit ti chiede la parcella

Il gruppo bancario per i lavori agevolati ti prende 8 euro su 110 euro

Superbonus 110% al 102%, Unicredit ti chiede la parcella

Unicredit non fà sconti a nessuno, benchè meno se si tratta di spilorciare i soldi alle persone come è solito fare da una banca.

Sui lavori per ristrutturazione edilizia e classi energetiche con Superbonus 110% ad esempio, Unicredit ha dettato le proprie condizioni per l ‘acquisto del credito d’imposta.

Si tratta di una manovra quella di questa banca, che consentirà ai richiedenti di acquistare il credito a 102 euro per ogni 110 euro, per persone fisiche, per le imprese invece il rapporto sarà di 100 euro per ogni 110 euro.

Per famiglie e imprese Unicredit toglie 8 e 10 euro per prestazioni di servizio. Unicredit rende noti i tassi fissi di interesse degli anticipi su fatture o contratti, ovvero:

  • tasso di interesse debitore nominale annuo per persone fisiche e condomini: 2,75%;
  • tasso di interesse debitore nominale annuo per le imprese: 6,4%.

Dunque, Unicredit si impegna a realizzare i lavori agevolati con il superbonus acquistando i crediti maturati. La persona fisica, il condominio o l’impresa si impegna a cedere alla banca i futuri crediti fiscali che matureranno in seguito alla realizzazione dei lavori e a destinare i proventi derivanti dalla cessione dei crediti stessi diventati certi, liquidi ed esigibili sul proprio conto corrente acceso presso la banca a estinzione o riduzione del finanziamento concesso.

E’ possibile anche chiedere l’anticipo e la banca garantisce fino al 100% della cessione del credito per le persone fisiche e per i condomini. Mentre per le imprese la garanzia è del 60%.

Anche Intesa San Paolo ha annunciato l’accordo con la Confederazione delle piccole e medie imprese (Confapi) per il superbonus 110%.

Nel foglio informativo n. 497/003 pubblicato dalla banca, sono state rese note le seguenti condizioni economiche:

  • prezzo di acquisto del credito d’imposta superbonus 110%: 90,91% del valore nominale del credito;
  • prezzo di acquisto del credito d’imposta ecobonus e sismabonus, ristrutturazione edilizia e bonus facciate: 80% del valore nominale del credito.

Intesa San Paolo precisa che per le modalità di pagamento, il corrispettivo per la cessione dovrà essere versato entro i 5 giorni lavorativi successivi alla data in cui il credito è nel cassetto fiscale della banca oppure il cedente abbia consegnato al cessionario la documentazione prevista.

Il corrispettivo verrà accreditato sul conto corrente indicato dal cliente e nella misura percentuale del valore nominale del credito ceduto come indicato prima.

A voi larga sentenza. Fateci sapere cosa ne pensate nei commenti qui sotto.

Hai un Blog / Sito che parla di Superbonus e Ecobonus? Sei una persona informata e vuoi dare il tuo contributo a diffondere le notizie? Crea  il tuo account e richiedi il profilo verificato come editor per pubblicare notizie, link, video, immagini e tanto altro.

? Sponsorizza un comunicato stampa, un’articolo oppure Pubblica il tuo newsfeed

What do you think?

Avatar

Written by News Oggi

? Tutte le News in tempo reale dall'Italia e dal Mondo

Comments

Lascia un commento

Loading…

0
Charlie Lee CEO Litecoin, sta sviluppando transazioni confidenziali fungibili

Litecoin aggiunge Visa come modalità di pagamento

Matrix 4, Morpheus non è stato chiamato nel cast

Matrix 4, Morpheus non è stato chiamato nel cast