in

Fase offensiva e difensiva e liberi di creare: la tesi Di Andrea Pirlo all'e

La tesi si intitola ‘Il calcio che vorrei’ e dopo l’introduzione presenta un capitolo sulla fase offensiva, un capitolo sulla fase difensiva e una sulle transizioni: “L’idea fondante del mio calcio è basata sulla volontà di un calcio propositivo, di possesso e di attacco. 

Vorrei giocare un calcio totale e collettivo, con 11 giocatori attivi in fase offensiva e difensiva. Manipolando spazi e tempi, abbiamo l’ambizione di comandare il gioco in ambedue le fasi. Il “gioco” deve essere il filo conduttore della mia squadra. Intendendo per “gioco” quel filo conduttore composto da principi, posizioni ed emozioni tra i giocatori stessi. Un gioco basato sul collettivo ma che sia in grado di esaltare le individualità più forti”, recita l’introduzione.

Così ha conseguito il patentino UEFA Pro a Coverciano il maestro Andrea Pirlo, con un punteggio di 107 su 110.

Hai un Blog / Sito che parla di Sport? Sei una persona informata e vuoi dare il tuo contributo a diffondere le notizie? Crea  il tuo account e richiedi il profilo verificato come editor per pubblicare notizie, link, video, immagini e tanto altro.

Sponsorizza un comunicato stampa, un’articolo oppure Pubblica il tuo newsfeed

What do you think?

Avatar

Written by News Oggi

? Tutte le News in tempo reale dall'Italia e dal Mondo

Comments

Lascia un commento

Loading…

0
Il metodo di pagamento che batte Bitcoin e Paypal

Il metodo di pagamento che batte Bitcoin e Paypal

Uniswap lancia il token UNI

Uniswap lancia il token UNI