in

City sta lavorando con molti governi alle valute digitali di Stato

Michael Corbat, CEO uscente di Citigroup, ha rivelato che la banca sta lavorando con i governi di tutto il mondo per creare valute digitali.In un’intervista con Bloomberg venerdì, Corbat ha dichiarato: “Penso che vedremo in un futuro non troppo lontano un sovrano, non direi criptovaluta, una valuta digitale in uscita”.

“Abbiamo lavorato con alcuni governi in tutto il mondo in termini di creazione e commercializzazione di loro [valute digitali]. Penso che sia inevitabile che arriveranno”, ha detto Corbat, senza rivelare quali governi.

Quando è stata raggiunta per i commenti, Danielle Romero Apsilos, amministratore delegato delle comunicazioni di Citi, ha dichiarato a The Block che “un certo numero di banche centrali sta conducendo consultazioni sul tema delle CBDC [valute digitali delle banche centrali] e Citi sta partecipando attivamente a tali consultazioni”.

“In qualità di operatore significativo nel mercato dei pagamenti con connessioni a oltre 200 sistemi di compensazione, Citi fornisce approfondimenti basati sull’esperienza nelle scelte progettuali coinvolte nella formulazione delle valute digitali”, ha affermato.

Non è la prima volta che Corbat predice il futuro delle CBDC.  Nel novembre 2017, ha detto: “È probabile che vedremo introdurre i governi, non le criptovalute – penso che la criptovaluta sia un cattivo soprannome per questo – ma una valuta digitale”.

Per quanto riguarda il futuro delle criptovalute, Corbat, nell’intervista di venerdì, ha affermato che ciò dipende dalla natura sottostante di una particolare criptovaluta.

“Alcuni hanno un valore memorizzato, alcuni sono stati paragonati all’oro moderno, altri sono stati paragonati ad alternative […] alcune di queste valute saranno solo alternative continue, fonti di pagamento diverse che le persone possono trarre vantaggio in base a  la natura sottostante di ciò che sono “, ha detto Corbat.

Nel 2015, Citi ha avuto l’idea di lanciare la propria criptovaluta chiamata Citicoin per trasferimenti internazionali più facili.  Ma ha scartato l’idea lo scorso anno, poiché altre tecnologie si sono dimostrate più efficaci ed efficienti.

Rapporti recenti hanno suggerito che Citi sta ora cercando di fornire servizi di custodia di criptovalute.  Fonti di Citi hanno recentemente dichiarato a The Block che la banca aveva condotto test interni relativi alla custodia degli asset digitali.

Corbat lascerà Citi nel febbraio 2021 dopo aver lavorato per la banca negli ultimi 38 anni, di cui gli ultimi otto come CEO.  Sta cedendo le redini della banca a Jane Fraser, CEO di Citi per il settore bancario dei consumatori globali.  Fraser sarà la prima donna a guidare un’importante banca di Wall Street.

Sulla importanza delle criptovalute e sulla adozione sempre poi diffusa concorda pienmanete anche il CEO della società di investimento Standard Chartered.I’ll Winters che parlando al Singapore FinTech Festival ha detto che “la creazione diffusa e il lancio di valute digitali è “assolutamente inevitabile” poiché il sistema di pagamenti internazionali si evolve rapidamente”aggiungendo che c’è spazio sia per le valute elettroniche sostenute dallo stato che per quelle private.Tuttavia, Winters ha affermato che la più grande opportunità per le valute digitali potrebbe essere in nuovi segmenti di nicchia che non replicano le valute legali esistenti. “Lo sviluppo veramente interessante per me”, ha continuato, “è avere valute che non corrispondono a una valuta in sé e per sé, ma sono destinate a catturare sia un superset di un sottoinsieme”.Le valute digitali potrebbero essere create per tipi specifici di progetti, come il commercio nel mercato volontario del carbonio, ad esempio, ha suggerito Winters facendo riferimento probabilmente alla categoria dei Token tipo di criptovalute che servono per un preciso scopo e si differenziano dalla pure criptovalute come Bitcoin e come le valute flat per non avere valore intrinseco al di fuori dello scopo e dell ecosistema  a cui sono destinate.Ciò fornirebbe agli utenti, che vogliono compensare le loro emissioni di carbonio, la fiducia che il finanziamento alla base del loro progetto è “verificato, standardizzato, monitorato”, ha detto. 

“Questo tipo di applicazioni per una valuta digitale e la creazione di un ecosistema di valuta digitale, è qualcosa che non può essere replicato da una valuta fiat, o, molto probabilmente, da una valuta digitale della banca centrale in tempi brevi”.Penso che ci sia un mondo completamente nuovo che si sta aprendo per noi “, ha detto.Winters.  Nella medesima riunione erano presenti aqPiyush Gupta, amministratore delegato della DBS Bank con sede a Singapore, e Calvin Choi, presidente e amministratore delegato del gruppo AMTD, che hanno entrambi concordato sul fatto che il lancio delle valute digitali richiederà probabilmente uno sforzo di collaborazione da parte di enti pubblici e privati. “Scoprirete nei prossimi anni che una sorta di rete cucita insieme, ma con le valute digitali della banca centrale al centro, diventerà una realtà”, ha detto infatti Gupta.

Cosa ne pensi?

Comments

Comments

Lascia un commento

Loading…

0

Conto corrente Plex di Google, al via la sfida con Paypal (www.wallstreetitalia.com)

Gitanjali Rao a 15 anni inventa un dispositivo che rileva il piombo nell’acqua