in ,

Cyberfi, il trading intelligente a trazione automatica per la DeFi

Cyberfi, il trading intelligente a trazione automatica per la DeFi

Per aiutare a risolvere una delle carenze di DeFi, c’è CyberFi , una startup che cerca di offrire trading intelligente e automazione avanzata per rendere DeFi user-friendly. Il progetto è una piattaforma di trading e automazione intelligente di nuova generazione (ITAP). È descritto come un ecosistema multiprodotto che comprende prodotti di automazione, cercando di migliorare l’esperienza DeFi.

CyberFi è la prima piattaforma del suo genere che mira a colmare una lacuna nel trading DeFi affrontando una serie di problemi, tra cui commissioni elevate, barriere specifiche di onboarding, divergenze e esperienze utente scadenti.

Funziona combinando una piattaforma di trading decentralizzata, un sistema di automazione intelligente per complesse strategie DeFi e un livello cross-chain per supportare l’automazione DeFi. Combinando queste funzionalità, la piattaforma elimina i processi manuali nelle applicazioni DeFi, che portano a guerre per il gas, spese eccessive, stress e frustrazione e la necessità costante di essere su Uniswap.

Vantaggi dell’utilizzo di CyberFi

Utilizzando CyberFi, i trader otterranno la funzionalità di scambi centralizzati su scambi decentralizzati (DEX) e pool di liquidità. Ad esempio, la piattaforma offre l’esecuzione automatica degli ordini in base agli indicatori di divergenza di prezzo (PDI) e al miglior valore commerciale (BTV). Mentre il trading su DEX basati su pool di liquidità richiede l’interazione manuale per un trader per entrare o uscire da una posizione, gli indicatori di divergenza di prezzo di CyberFi, disponibili tramite oracoli, consentono ai trader di sfruttare l’esecuzione automatica degli ordini.

Questa funzionalità è attualmente disponibile su Uniswap e ha una frequenza di aggiornamento da 40 a 60 secondi. Tuttavia, CyberFi sta lavorando a un aggiornamento che elaborerà i feed dei prezzi in tempo reale con una latenza da 10 a 30 secondi da più scambi. Questa iterazione utilizzerà un concetto BTV, che trova automaticamente i prezzi migliori e le commissioni più piccole disponibili. In tal modo, il sistema offre ai trader un’esperienza senza stress riducendo al minimo i processi manuali che devono completare per fare trading su DEX.

CyberFi sfrutta anche PDI Change Speed ​​(PDICS) per offrire ai trader strumenti di mitigazione del rischio per gli asset volatili. Questa funzionalità consente ai trader di impostare limiti di scambio in base al prezzo o alle perdite percentuali rispetto al tempo per token specifici. Inoltre, la piattaforma lavora con la comunità e rinomati giocatori DeFi per migliorare i modelli di analisi dei dati attualmente disponibili.

Token CFI

L’ecosistema CyberFi ha un token nativo denominato CFI Token. Viene utilizzato principalmente per coprire le commissioni di trading sulla piattaforma. CFI offre anche commissioni inferiori e accesso a prodotti unici. Inoltre, gli utenti di CyberFi possono utilizzare CFI per pagare operazioni multi-chain. CyberFi non rivendicherà per sé le commissioni del CFI. Invece, l’azienda ridistribuirà l’80% dei fondi alla comunità per garantire la liquidità, aumentando il valore del token. Il restante 20% funge da fonte di entrate per l’ecosistema.

CFI ha una fornitura totale di 2,4 milioni di monete. Analizzando come distribuirà le monete, CyberFi ha notato che utilizzerà 800.000 CFI per i round Alpha e Cyber, dove sbloccherà il 20% di questo valore nella prima settimana e poi sbloccherà il 10% dell’importo rimanente settimanalmente. Il progetto offrirebbe quindi ai partner strategici 500.000 CFI con un periodo di maturazione di sei mesi. 300.000 CFI andrebbero quindi verso lo sviluppo. Altri 300.000 sarebbero destinati alla crescita della comunità e del marketing. Dei rimanenti 500.000 CFI, il progetto dedicherebbe 250.000 CFI per finanziare il team di liquidità, 200.000 CFI per LP e premi di staking e 50.000 CFI per il suo programma di mining di transazioni.

Partenariati strategici

Per aiutare a migliorare la sua piattaforma, CyberFi ha unito gli sforzi con i principali attori negli spazi crypto e DeFi. Notevoli partnership sul lato degli investimenti includono un legame con la rete Ferrum , che cerca di sviluppare un ecosistema DeFi che interagisce attraverso le catene per eliminare gli ostacoli all’adozione di massa. Questo accordo prevedeva la creazione di una soluzione che offrisse lo staking automatico e offrisse maggiori opportunità di guadagno per gli utenti.

Sul lato dell’infrastruttura, CyberFi ha collaborato con DEXTools per portare dati Uniswap accurati a bassa latenza sulla piattaforma CyberFi. È una partnership che aiuterà gli utenti a sfruttare al massimo l’automazione di CyberFi attraverso dati di trading aggiornati al minuto per informare le strategie di investimento automatizzate. E per aiutare ad accogliere il volume di scambi che tali scambi automatizzati probabilmente porteranno, CyberFi ha iniziato a integrare la rete Matic nella sua piattaforma. Ciò porterà funzionalità di transazione di livello 2 più economiche ed efficienti, riducendo i costi e aumentando l’efficienza.

CyberFi ha anche annunciato di aver integrato i servizi Oracle di Chainlink , offrendo agli utenti della piattaforma l’accesso ai feed dei prezzi migliori del settore. Avendo ciò in atto, gli utenti di CyberFi possono essere certi di prendere decisioni basate su valori di mercato equi che sono resistenti alla manipolazione esterna. E poiché Chainlink offre affidabilità e sicurezza inattaccabili, non ci sarà mai il rischio che gli utenti di CyberFi perdano l’accesso a quei dati o abbiano motivo di metterne in dubbio la veridicità.

Lancio della beta pubblica

Lo sviluppo della piattaforma CyberFi ha finora superato le aspettative sia dei suoi creatori che dei suoi primi utenti. Le cose sono andate così velocemente che la piattaforma ha annunciato l’ apertura di una beta pubblica il 27 gennaio . La beta pubblica include l’ampia disponibilità di automazione per la gestione del pool di liquidità e la gestione degli ordini limite.

La beta per l’automazione del pool di liquidità include attualmente quattro tipi di ordini intelligenti. Utilizzando il sistema, gli utenti possono creare trigger per controllare l’aggiunta e la rimozione di liquidità, nonché per vendere automaticamente asset specifici del pool di liquidità e uscire dai programmi di mining. Ciò fornisce agli utenti la massima flessibilità per controllare la loro partecipazione al pool di liquidità senza dover fare da babysitter alle loro partecipazioni.

E per quanto riguarda l’automazione degli ordini con limite, la beta include funzionalità per gestire ordini con limite standard e ordini con limite incrociato. Ma entrambe le funzionalità fanno uso di flussi di ordini a trasmissione singola che consentono di risparmiare sulle tariffe del gas e prevengono attacchi di investimento in prima linea. CyberFi ha ottenuto questo risultato attraverso un uso innovativo dell’archiviazione delle transazioni off-chain, pre-autorizzando le transazioni e archiviandole privatamente fino a un evento di esecuzione attivato.

Tutto sommato, è un momento emozionante per essere coinvolti con CyberFi. E poiché i partner del settore continuano a salire a bordo e la piattaforma continua a svilupparsi rapidamente, le cose miglioreranno solo da qui. È la nascita di un’era completamente nuova nella DeFi, in cui gli utenti hanno il massimo controllo, flessibilità e facilità d’uso, tutto a portata di mano.

Questo è un post sponsorizzato. Se anche tu vuoi pubblicizzare il tuo articolo, comunicato stampa contattaci dal form qui.

Se ti fà piacere condividi questo post oppure lasciaci un LIKE

Cosa ne pensi?

Avatar

Scritto da simonina

Comments

Lascia un commento

Loading…

0

RedmiBook Pro: il design in stile MacBook (www.xiaomitoday.it)

Set Nebraska Salottino 4 Posti, Antracite, 281 x 155 x 79 cm (amzn.to)