in

Brave Search, il nuovo motore di ricerca privato di Brave Browser

Brave Search ha annunciato di aver sviluppato ed ereditato dal team precedente la ricerca basata sulla privacy e dei prodotti browser di Cliqz, la holding di Hubert Burda Media.

Brave Search, il nuovo motore di ricerca privato di Brave Browser

Brave ha acquisito il motore di ricerca Tailcat per offrire un’esperienza privata diversa da Google Search e Google Crhome sui dispositivi mobili e desktop.

Tailcat sarà quindi la base di Brave Search e assieme al browser Brave diventerà la prima vera alternativa indipendente del settore preservando la privacy a Google Crhome e Google Search che appunto si fondano sul monitoraggio degli utenti sui siti presenti in internet e questo ha portato a BigG uno strapotere del 93% di quota di mercato.

Il nuovo search Teilcat si basa sulle reali esigenze dell’utente senza comprometterne la privacy raccogliendo indirizzi IP ne informazioni personali di identificazione per migliorarne la qualità dei risultati delle ricerche.

Brave Search sarà un prodotto di Brave e verrà messo a disposizione di tutti i consumatori che ne faranno uso e che chiedono il rispetto della privacy. Brave ha raggiunto 25 milioni di utenti mensili e si appresta a raccogliere l’approvazione di altrettanti utenti sparsi in tutto il mondo.

Brave come Signal

Un pò come Signal, che dopo l’annuncio di WhatsApp sul cambiamento delle condizioni sulla privacy ha visto una escalation di utenti registrarsi sulla piattaforma di messaggistica privata.

Per chi non sapesse l’esistenza di Brave, riportiamo qui sotto i principi della piattaforma e del prossimo motore di ricerca Brave Search:

  • Brave Search è privato : non traccia né profila gli utenti.
  • Brave Search è user-first : Brave serve prima l’utente, non i settori della pubblicità e dei dati.
  • Brave Search offre una scelta : forniremo opzioni per la ricerca a pagamento senza pubblicità e per la ricerca supportata da pubblicità. Stiamo lavorando per portare annunci privati ​​nella ricerca, come abbiamo fatto per gli annunci degli utenti coraggiosi .
  • Brave Search è indipendente : faremo affidamento sui contributi anonimi della community per migliorare e perfezionare Brave Search. Prima di questa innovazione, la produzione di risultati di qualità poteva essere raggiunta solo dalle aziende Big Tech, che impiegavano molti anni e decine di miliardi di dollari per eseguire la scansione dell’intero Web continuamente.
  • Brave Search è trasparente : non useremo metodi o algoritmi segreti per falsare i risultati. Esploreremo più modelli di classificazione aperta curati dalla comunità per garantire la diversità e prevenire pregiudizi algoritmici e censura totale.
  • Brave Search è senza soluzione di continuità : offriremo la migliore integrazione tra il browser e la ricerca senza compromettere la privacy, dalla personalizzazione ai risultati immediati durante la digitazione dell’utente.
  • Brave Search è aperto : non crediamo nei giardini recintati e, come tale, offriremo Brave Search per alimentare altri motori di ricerca.

Brave è cresciuto in modo significativo nell’ultimo anno, da 11 milioni di utenti attivi mensilmente a oltre 25 milioni. Ci aspettiamo di vedere una domanda ancora maggiore per Brave nel 2021 poiché sempre più utenti richiedono soluzioni per la privacy reali per sfuggire alle pratiche invasive di Big Tech.

, ha affermato Brendan Eich, CEO e co-fondatore di Brave Software.

La missione di Brave è mettere l’utente al primo posto e l’integrazione della ricerca per preservare la privacy nella nostra piattaforma è un passo necessario per garantire che la privacy degli utenti non venga saccheggiata per alimentare l’economia della sorveglianza.

Siamo molto felici che la nostra tecnologia venga utilizzata in Brave e che, di conseguenza, venga creata un’alternativa genuina e rispettosa della privacy a Google nelle funzioni web principali di navigazione e ricerca”, ha aggiunto Paul-Bernhard Kallen, CEO di Hubert Burda Media. “In qualità di stakeholder di Brave continueremo a essere coinvolti in questo entusiasmante progetto.

L’unico modo per contrastare Big Tech con la sua cattiva abitudine di raccogliere dati personali è sviluppare un motore di ricerca solido, indipendente e che preserva la privacy che offra la qualità che gli utenti si aspettano. Le persone non dovrebbero essere costrette a scegliere tra privacy e qualità “, ha affermato il dott. Josep M. Pujol, capo del progetto Tailcat. “Il team è entusiasta di lavorare all’unica vera alternativa di ricerca / browser privata a Big Tech disponibile sul mercato.

Brave ha peraltro una piattaforma pubblicitaria che già preserva la privacy con Brave Ads con all’attivo oltre 4000 campagne pubblicitarie in oltre 300 paesi e ne fanno parte aziende come Verizon, The Home Depot, The New York Times, Progressive Insurance, Chipotle, PayPal, Amazon, Harry’s Rasoi, CBS e KIND Snack.

Di recente Brave ha lanciato anche un lettore di notizie Brave Today, che preserva la privacy e un servizio Firewall + VPN ed è in fase di sperimentazione del servizio di videoconferenza, Brave Togheter.

Per testare la nuova Brave Search l’utente può registrarsi per la lista di attesa su brave.com/search/

Per ulteriori informazioni su Brave puoi leggere l’articolo “Che cos’è Brave browser Web e Come funziona”

Vedi il prezzo BASIC ATTENTION TOKEN (BAT) di Brave Browser in tempo reale qui

Se ti fà piacere condividi questo post oppure lasciaci un LIKE

Cosa ne pensi?

Avatar

Scritto da vitaminah

Comments

Comments

Lascia un commento

Loading…

0
Cineplex Thailandia, i biglietti del cinema si pagano in Bitcoin

CINEPLEX Thailandia, i biglietti del cinema si pagano in Bitcoin

Jack Dorsey ha coniato un tweet su Ethereum Service Cent

Jack Dorsey ha coniato un tweet su Ethereum Service Cent