in ,

DeFi è la chiave per un economia sostenibile per il Molise

DeFi è la chiave per un economia sostenibile per il Molise

L’inflazione non è un concetto nuovo nel mondo della finanza tradizionale, ma neppure in quella nuova, nella finanza decentralizzata (DEFI) dove regna incontrastata la criptovaluta Bitcoin (BTC).

Utilizzando i token come strumento, la stragrande maggioranza dei protocolli DeFi offre una serie di incentivi tra cui ricompense per lo staking e la fornitura di liquidità per incoraggiare la partecipazione e il supporto. Al di fuori della DeFi, l’inflazione viene nuovamente utilizzata in gran parte per incentivare i partecipanti alla rete a far parte dei meccanismi decentralizzati che mantengono attive le piattaforme e le economie simboliche.

Sebbene l’inflazione sia indubbiamente una strategia efficace che funziona per alcune delle reti blockchain più forti al mondo (Bitcoin è uno di loro), molti degli odierni progetti DeFi e blockchain fanno troppo affidamento su questo modello per l’incentivazione. I meccanismi di ricompensa eccessivamente inflazionistici portano inevitabilmente a un graduale aumento dell’offerta di token circolanti, aumento dei prezzi e riduzione del potere d’acquisto.

Negli scenari peggiori, i modelli di inflazione mal progettati hanno il completo collasso dei progetti, con i numeri dei token alle stelle ma il token stesso che diventa quasi inutile in uno scenario che non avvantaggia né lo sviluppo del progetto né i possessori di token. La rapida crescita dei protocolli DeFi ha visto innumerevoli progetti, sperimentando modelli di token iperinflazionistici che finiscono per implodere a causa della combinazione di bassa domanda e alti tassi di inflazione.

DAFI cerca di cambiare il modo in cui lo spazio blockchain utilizza l’inflazione, consentendo ai protocolli web3 e DeFi di premiare i partecipanti e gli early adopter con versioni sintetiche dei loro token come ricompensa. Con un’unità sintetica elastica, intermedia e sintetizzata, DAFI ricrea l’inflazione senza creare un’offerta eccessiva.

Questa nuovo entusiasmante alternativa all’iperinflazione ha applicazioni sia su blockchain che su piattaforme DeFi e, dando ai protocolli il potere di distribuire ricompense ai partecipanti alla rete e agli early adopter in un modo che non comporti una fornitura eccessiva di token, sia la piattaforma che l’utente possono beneficiare di un incentivo più sano e sostenibile.

Con lo spazio DeFi ancora agli inizi, si sono verificati periodi di volatilità nel mercato come nell’ottobre 2020 quando molti progetti DeFi danneggiarono gli investitori che ne bloccarono i profitti. Creando un’inflazione ancorata alla domanda, progetti che si integrano con il protocollo DAFI possono smettere di fare affidamento su un’inflazione eccessiva ed evitare danni irrecuperabili alle loro valutazioni token durante i periodi di mercato ribassista.

Per coloro che cercano di supportare realmente la crescita dei protocolli decentralizzati e dei loro ecosistemi, DAFI è una gradita alternativa ai modelli di incentivi traballanti e insostenibili attualmente sul mercato.

DAFI sta cercando di intensificare le attività con il lancio di DAFI.Finance nel secondo trimestre.

Se ti fà piacere condividi questo post oppure lasciaci un LIKE

Cosa ne pensi?

Avatar

Scritto da vitaminah

Comments

Comments

Lascia un commento

Loading…

0
Ethereum EIP 1559, la tariffa bruciata

Ethereum EIP 1559, la tariffa bruciata

OnePlus Band, Mi Band 5, Amazfit e Honor Band 6: specifiche a CONFRONTO