in ,

Come vendere il tuo token non fungibile (NFT)

Come vendere il tuo token non fungibile (NFT)

Il primo passo è portare la tua creazione sul mercato ma è importante sapere che mentre la creazione di un NFT è gratuita, OpenSea e altre piattaforme ti addebiteranno una tariffa per il gas.

Per questo ti dicevo che avevi bisogno di un po ‘di Ethereum sul tuo portafoglio, per cominciare. Dopo aver deciso le condizioni di vendita, ovvero se desideri venderlo a un prezzo fisso o preferisci fare un’asta, ti verrà chiesto di stabilire una commissione per il venditore, altrimenti nota come royalty.

Questo ti darà una percentuale di ogni vendita che coinvolge il tuo NFT nei mercati secondari, creando un’attraente fonte di reddito passivo che potrai goderti per tutta la vita grazie alla natura autoeseguente dei contratti intelligenti.

La prima volta che elenchi un articolo sul mercato, la tariffa del gas sarà probabilmente alta. Questo perché stabilirai un contratto intelligente di trading personale per il tuo portafoglio, che è una fase del processo che deve essere eseguita solo una volta.

Tutto ciò che desideri vendere dopo la tua prima creazione sarà gratuito a meno che tu non decida di elencare i tuoi articoli in una valuta diversa da ETH. In tal caso, le tariffe del gas saranno molto inferiori a quelle che dovrai pagare per il tuo primo annuncio.

Se non sai come creare un token non fungibile (NFT) per le tue collezioni, vedi la guida che abbiamo postato qui.

Cosa ne pensi?

Scritto da vitaminah

Comments

Comments

Lascia un commento

Loading…

0
Come creare il tuo primo token non fungibile (NFT)

Come creare il tuo primo token non fungibile (NFT)

Il futuro dei contratti intelligenti

Il futuro dei contratti intelligenti