in

Nuovi aiuti per il settore vino

Via libera in Conferenza Stato-Regioni al piano di riparto tra le Regioni di 20 milioni di euro per gli interventi compensativi dei danni causati al settore agricolo dalle gelate del periodo dal 24 marzo al 3 aprile 2020 e a due decreti di competenza del Mipaaf e sottoscritti dal ministro delle Politiche Agricole, Stefano Patuanelli, particolarmente attesi dal settore agroalimentare e della pesca: lo stoccaggio dei vini di qualità e la definizione per il 2021 e per le successive annualità, dei criteri di priorità per l’assegnazione del contributo compensativo a valere sul Fondo di solidarietà nazionale della pesca e dell’acquacoltura. Lo comunica il Mipaaf in una nota.

Per quanto concerne i fondi destinati al risarcimento dei danni provocati al settore agricolo dalle gelate 2020, su proposta del Ministero delle Politiche Agricole è stato introdotto un nuovo e più oggettivo criterio di riparto dei fondi disponibili tra Regioni, basato sul fabbisogno emergente dalle richieste di aiuto presentate dai vari beneficiari, in sostituzione del vecchio sistema che faceva riferimento al censimento dei danni contenuto nelle declaratorie regionali di accertamento della situazione di eccezionalità dell’evento atmosferico. Mettiamo in campo un ulteriore strumento per sostenere il settore vitivinicolo e per affrontare le conseguenze della crisi di mercato causata dalla prolungata chiusura del canale Ho.re.ca., resasi necessaria per contrastare la diffusione della pandemia”. Inoltre vengono destinati 10 milioni per lo stoccaggio dei vini Docg e Doc, il provvedimento contrariamente a quanto si pensava è stato allargato anche ai vini già imbottigliati. Questa decisione da sicuramente un sostegno ad un settore come quello del vino cosi duramente colpito dalla chiusure del settore Horeca, che ha comunque beneficiato di una sostanziale tenuta del canale export ( che ha registrato “solo” un  – 2,2 % rispetto al 2019). Il sottosegretario alle Politiche agricole alimentari e forestali, il senatore della Lega Gian Marco Centinaio, ha subito commentato positivamente il via libera da parte della conferenza Stato-Regioni al decreto sullo stoccaggio dei vini di qualità, per chi ha impianti situati in Italia. Il testo prevede, come detto, prevede anche l’estensione della misura anche ai vini imbottigliati ( mentre nella versione del Novembre 2020 si parlava solo di vini sfusi), e l’applicazione di sanzioni in caso di mancato mantenimento dell’impegno e la possibilità per le aziende di rinunciare in caso di riduzione proporzionale per eccesso di richieste. “È una buona notizia per chi è stato penalizzato durante gli ultimi mesi”, ha aggiunto il sottosegretario Mipaaf con delega al settore vitivinicolo. “Nei giorni scorsi sono stati firmati dal ministro altri due decreti su cui è stata trovata l’intesa in Conferenza Stato-Regioni – ricorda Centinaio -. Uno sulla proroga di due mesi della promozione nei Paesi terzi dell’OCM Vino e l’altro che prevede una serie di ulteriori proroghe di adempimenti a carico dei produttori vitivinicoli che erano d’imminente scadenza, tra cui la proroga al 31 dicembre 2021 delle autorizzazioni agli impianti. Sono sicuro – conclude Centinaio – che questi provvedimenti, insieme alle riaperture, avranno un effetto positivo per questo comparto che rappresenta una delle eccellenze simbolo del nostro Made in Italy”. 

Cosa ne pensi?

Comments

Comments

Lascia un commento

Loading…

0

I gemelli Winklevoss, Bitcoin (BTC) aumenta 10 volte il suo volume (usethebitcoin.com)

Norton 360 offrirà un'opzione di estrazione Ethereum