in

Strike azzera le commissioni per l'acquisto di Bitcoin

Jack Mallers, fondatore e CEO di Strike, in a Post del blog mediogiovedì (1 luglio 2021), ha annunciato la presentazione del Bitcoin Tab. Secondo Mallers, l’azienda mira a diventare il luogo più economico per gli utenti per l’acquisto di bitcoin.

Il CEO di Strike ha dichiarato che l’azienda offre agli utenti l’opportunità di acquistare bitcoin senza costi aggiuntivi. Secondo il post sul blog, la società addebiterebbe solo lo 0,3% come costo di esecuzione dello spread di mercato, che potrebbe ridursi al di sotto dello 0,1% con l’aumento del volume.

Un estratto dal post del blog recita:

Ci impegniamo a portare il prezzo per acquistare bitcoin su Strike il più vicino possibile allo zero possibile.

Mallers ha anche affermato che gli utenti che desiderano accedere alla scheda Bitcoin dovranno iscriversi a una lista d’attesa. Inoltre, con il nuovo prodotto, i clienti statunitensi sarebbero presto in grado non solo di effettuare acquisti in bitcoin, ma anche di ottenere ricompense in bitcoin, risparmi in BTC, ricevere pagamenti in bitcoin, tra le altre offerte.

La scheda Bitcoin consentirà l’accumulo di bitcoin, che il CEO di Strike definisce la ” migliore esperienza finanziaria al mondo “. Inoltre, Mallers ha affermato che la società stava cercando di condurre test e raccogliere feedback per il nuovo prodotto, il cui lancio pubblico è previsto nelle prossime settimane.

Il CEO di Strike sfida le commissioni “asinine” di Coinbase

Mallers, tuttavia, non ha mancato di chiamare il più grande scambio di criptovalute negli Stati Uniti, Coinbase. Secondo il CEO di Strike, i pesi massimi dell’exchange di criptovalute come Coinbase prosperano facendo pagare agli utenti commissioni elevate per gli acquisti di bitcoin.

Coinbase raccoglie fino al 3,99% per le transazioni di criptovaluta, che è alto, rispetto alla commissione di Strike. Mallers ha citato il risultato del primo trimestre 2021 dello scambio, affermando che ha generato $ 1,84 miliardi di entrate, con il 94% proveniente da quelle che ha definito ” commissioni di negoziazione asine “.

Mentre l’app Cash di Square e la controllata Venmo di PayPal sembravano offrire commissioni inferiori rispetto a Coinbase, il CEO di Strike ha dichiarato che le loro spese erano ancora costose. Venmoaddebiti una commissione minima per gli acquisti di criptovalute inferiori a $ 25.

La percentuale di transazioni crittografiche al di sopra del minimo è compresa tra l’1,5% e il 2,3%, a seconda dell’importo. Cash App addebita anche oltre il 2% per elaborare le transazioni di criptovaluta.

Mallers ha lanciato una sfida alle aziende con commissioni elevate, affermando:

L’acquisto di bitcoin non sovvenzionerà i casinò shitcoin. Se vuoi competere, ti suggerisco di conoscere Lightning Network, Strike e tutto ciò che stiamo facendo per potenziare la libertà economica per tutti. Competere sull’esperienza in un mercato veramente libero, come dovrebbe essere. Non sopravviverai più agli utenti che fanno pagare troppo per acquistare bitcoin.

Cosa ne pensi?

Scritto da News Oggi

Tutte le News in tempo reale dall'Italia e dal Mondo

Comments

Comments

Lascia un commento

Loading…

0

Enjin pubblica i token Efinity sostenuti anche da CoinList

La squadra di calcio AZ Alkmaar riceverà Bitcoin dal suo nuovo sponsor