in

Osprey Funds lancia il primo fondo Polygon negli Stati Uniti

Osprey Funds lancia il primo fondo Polygon negli Stati Uniti

Il mercato delle criptovalute sta assistendo a un enorme dump in questo momento, innescato da un improvviso tracollo nei mercati finanziari globali. Così alcuni investitori istituzionali rimangono fiduciosi nell’asset class.

Mentre Bitcoin ed Ethereum hanno spesso rubato le luci della ribalta, di recente, altri ne sono venuti alla ribalta fuori. L’esempio di Polygon (MATIC) è un esempio calzante.

La società di gestione cripto-asset Osprey Funds è nelle notizie oggi dopo aver introdotto il suo quinto prodotto di investimento in asset digitali.

Secondo un comunicato stampa ufficiale,

Osprey Funds, LLC,una delle principali società di gestione patrimoniale digitale, lancia il suo quinto prodotto di investimento dell’anno: l’Osprey Polygon Trust. È il primo fondo statunitense a investire esclusivamente in MATIC, il token nativo della rete Polygon…

Il prodotto offrirà esposizione a MATIC, il token nativo utilizzato su Polygon, una rete blockchain Ethereum Layer-2. Secondo il CEO di Osprey Greg King,

“Polygon è una tecnologia dirompente di livello 2 che guadagna dalla rete sicura di Ethereum, mitigando al contempo i punti deboli comuni della blockchain, come le elevate commissioni sul gas e le transazioni lente”.

Ha aggiunto:

Siamo entusiasti di offrire agli investitori un nuovo modo di attingere al crescente mercato di Ethereum tramite l’Osprey Polygon Trust

Il trust è disponibile per gli investitori accreditati con un investimento minimo di $ 10.000. Inoltre, Osprey prevede di quotare il fondo sullo scambio OTCQX over-the-counter “il prima possibile e ha anche accettato di rinunciare alla commissione di gestione per tutti gli investitori fino a gennaio 2023”.

Questo sviluppo arriva poche settimane dopo aver lanciato il suo Solana Trust. Nel frattempo, offre anche prodotti legati a Bitcoin (BTC), DOT di Polkadot e token ALGO di Algorand.

Polygon (MATIC) ha visto molta trazione sia all’interno che all’esterno della comunità (cripto). Ad esempio, una delle più grandi società di consulenza del mondo, Ernst & Young (EY), ha ora collaborato con Polygon per aiutare il suo ridimensionamento di Ethereum.

Inoltre, nonostante il mercato attuale sia quello che è, le sue metriche on-chain hanno dipinto un quadro promettente.

I suoi indirizzi univoci (no. dei portafogli ETH che detengono MATIC) così come i portafogli totali detenuti, hanno entrambi visto un’inclinazione parabolica nel tempo.

Anche il numero di transazioni uniche ha svolto un ruolo positivo dietro l’impennata della moneta sin dal suo inizio.

Non sarà una sorpresa vedere più aziende saltare su questo carro frenetico. Ad esempio, Grayscale Investments ha anche condiviso il suo interesse a incorporare il suddetto token sotto la sua cintura.

Cosa ne pensi?

Scritto da simonina

Comments

Comments

Lascia un commento

Loading…

0

WHATSAPP mette il TURBO a 7 nuovi AGGIORNAMENTI

Il gigante italiano dei pagamenti digitali NEXI collabora con la BCE