in

UNICEF lancia 1000 NFT per celebrare i 75 anni dell’istituzione

UNICEF lancia 1000 NFT per celebrare i 75 anni dell'istituzione

UNICEF, l’istituzione internazionale per l’emergenza dell’infanzia ha annunciato il lancio di token non fungibili (NFT) su Ethereum per celebrare il 75° anniversario dalla sua nascita.

L’agenzia delle Nazioni Unite ha dichiarato che il lancio degli NFT sarà previsto per il 2022 e avrà come oggetto dell’iniziativa, una mostra di artisti digitale e data scientist dal nome di ” Patchwork Kingdoms”.

Il lancio prevede una serie di progetti, inclusi quelli per l’iniziativa Giga che finanzierà l’accesso ad internet per i bambini di tutto il globo.

L’iniziativa Giga è nata nel 2019 ed un progetto mondiale dell’UNICEF sulle telecomunicazioni il cui intendo è proprio quello di connettere le scuole a internet in modo tale da poter fare informazione ai bambini riguardo le opportunità presenti sul web.

La collezione Patchwork Kingdom, creata in collaborazione con il marketplace di NFT Snowcrash Labs, la Fondazione Ethereum, Metagood e altri, contiene 1,000 NFT. L’UNICEF afferma che, per trasmettere sottilmente l’importanza di Giga, ogni NFT è dipinto utilizzando i dati raccolti dall’iniziativa da oltre 282,000 scuole in 21 paesi.

L’arte di Bremer gioca in questo. Ispirata dal lavoro della creatrice di “It’s a Small World”, Mary Blair, Bremer afferma di aver iniziato con l’idea di utilizzare semplici forme geometriche, quadrati, cerchi e triangoli per costruire set e città.

“Nella grafica finale, ogni scuola è diventata una piccola piazza, interconnessa con altre scuole per formare Regni, divisi tra quelli connessi e disconnessi a Internet.

Questa importante iniziativa ha attratto molte persone e organizzazioni, tra cui Huobi Charity Limited, che è legata allo scambio di criptovalute Huobi Global e che a tal proposito ha donato oltre 1 milioni di dollari in Bitcoin e fiat all’UNICEF e altri 8 BTC sono arrivati da CryptoFund.

L’UNICEF ha investito molto in questo spazio tra cui anche nella blockchain e finanzierà anche progetti di altissimo calibro come il Web3 open source.

Cosa ne pensi?

Scritto da vitaminah

Comments

Comments

Lascia un commento

      Loading…

      0
      Opera-Solana, il primo browser con supporto Web3

      Opera-Solana, il primo browser con supporto Web3

      Portal integrerà i feed di prezzo di Chainlink nella sua rete DEX