in

Gli scambi di criptovaluta si trovano a un bivio morale

Il 12 marzo, le banche russe hanno perso l’accesso alla rete internazionale di pagamenti e messaggistica SWIFT e le società di pagamento del settore privato, come Visa, PayPal e Mastercard.

Mentre queste organizzazioni altamente regolamentate e controllate pubblicamente hanno reagito rapidamente alla crisi, sono rapidamente aumentate le preoccupazioni che lo stato russo, così come le aziende e gli oligarchi ad esso associati, potessero ricorrere agli scambi di valuta digitale come una backdoor per eludere le sanzioni.

Nel Regno Unito, la Bank of England e la Financial Conduct Authority hanno chiesto alle società di criptovalute di imporre sanzioni su tutte le loro piattaforme e da allora le banche centrali e le autorità di regolamentazione di tutto il mondo si sono unite a questo coro di preoccupazioni. 

Di recente il Giappone ha annunciato che avrebbe rivisto il suo Foreign Exchange and Foreign Trade Act. Ciò mira ad ampliare la sua portata da applicare alle risorse crittografiche, il che significa che gli scambi saranno tenuti a valutare se i loro clienti sono obiettivi sanzionatori russi.

Binance, l’exchange più grande del mondo, così come Coinbase e Kraken, hanno tutti mostrato empatia per la difficile situazione degli ucraini e alcuni hanno bloccato account collegati a individui sanzionati.

Il conflitto in Ucraina ha portato alla luce una tensione nel cuore ideologico della criptovaluta. Le valute digitali sono state inizialmente immaginate con la visione di creare un sistema finanziario globale decentralizzato, libero da manipolazioni finanziarie da parte di governi, banche centrali e grandi società di servizi finanziari.

E sì, ci sono molte ragioni per cui il decentramento è qualcosa che dovremmo esplorare, non ultima la ricerca di maggiore trasparenza, responsabilità e sicurezza. Ma non possiamo lasciare che questa ricerca della forma più pura di indipendenza finanziaria ci porti su un sentiero oscuro, quello in cui crediamo che le leggi del paese, morali o meno, non si applichino a noi.

Il sostegno ideologico al decentramento non può mai giustificare l’agevolazione consapevole dell’attività criminale. L’invasione russa dell’Ucraina è un’innegabile violazione del diritto internazionale e il prendere di mira indiscriminatamente i civili ucraini, in località come Mariupol, non è un’area grigia etica.

Cosa ne pensi?

Scritto da News Oggi

Tutte le News in tempo reale dall'Italia e dal Mondo

Comments

Comments

Lascia un commento

      Loading…

      0
      nft 2022

      Questi progetti Ethereum NFT stanno facendo enormi passi avanti nei mercati finanziari

      Mark Zuckerberg lancia la funzione NFT per Instagram e Facebook