Bitecoin » Corporate Traveler e BitPay collaborano per accettare Bitcoin (BTC)

Share This Post

Bitcoin / Viaggi, Voli e Hotel

Corporate Traveler e BitPay collaborano per accettare Bitcoin (BTC)

Corporate Traveler, un’agenzia di viaggi leader nel Regno Unito, ha collaborato con BitPay di Atlanta per accettare Bitcoin (BTC) e altri beni digitali attraverso il suo servizio.

Sonny Singh di BitPay è ottimista sul fatto che la blockchain e le risorse basate su tale tecnologia saranno una grande parte del settore dei viaggi in futuro.

Seconda grande partnership di BitPay nel giro di un mese

Alla fine di marzo, il fornitore di servizi di criptovaluta ha rivelato di aver collaborato con Avnet, un distributore di componenti elettronici Fortune 500 americano, per accettare BTC e BCH.

In un comunicato recente, il direttore generale del Regno Unito di Corporate Traveler spiega:

“Abbiamo identificato una crescente richiesta da parte dei nostri clienti per la possibilità di pagare in bitcoin per le prenotazioni di viaggi di lavoro effettuate dai nostri consulenti di viaggio.”

L’industria dei blockchain sta crescendo esponenzialmente e siamo entusiasti di poter offrire ai nostri clienti la possibilità di pagare in bitcoin, mentre avendo la rassicurazione del nostro accordo da parte di BitPay in sterline.

Adozione in tutto il mondo

L’improvvisa accettazione da parte di Corporate Traveller di BTC cementa solo i temi crescenti dell’adozione nella criptoeconomia oggi.

Con milioni di cittadini che utilizzano attivamente i servizi di JR East come mezzo per attraversare la loro città, la loro prefettura e nazione, molti tori di Bitcoin e simili esperti fanno il tifo per questa mossa.

Il gigante della tecnologia Rakuten prevede di lanciare il proprio scambio Bitcoin entro giugno 2019, il negozio di tecnologia Bic Camera accetta BTC, e il gigante fintech Mizhuo lancerà un asset digitale chiamato “J-Coin” in tempo per le Olimpiadi del 2020.

È importante notare, tuttavia, che l’adozione non è stata limitata solo alla Gran Bretagna, agli Stati Uniti e al Giappone, tre dei più grandi hub industriali del mondo.

In Canada, una piccola città, Innisfil, ha rivelato che il suo governo, con la società di criptovaluta di Toronto Coinberry come suo partner, accetterebbe Bitcoin come un modo per i locali di adempiere ai loro debiti fiscali di proprietà.

I residenti della città vedranno un portale di criptaggio di pagamento da Coinberry, una startup fintech blockchain-centrica, che permetterà di pagare le tasse di proprietà prima in Bitcoin.

Il supporto per Ethereum, Litecoin, Bitcoin Cash e Ripple’s XRP potrebbe essere aggiunto nella funzione, a patto che questo pilota veda qualche parvenza di successo.

 Prova Bitecoin Ads per i tuoi contenuti

Cosa ne pensi di questa nuova collaborazione di Bitpay nel mondo dei viaggi? Hai anche tu un’idea per sviluppare il tuo business con le criptovalute? Faccelo sapere nei commenti qui sotto.

0

Share This Post

Leave a Reply