Bitecoin » Google costringe il portafoglio Bitcoin a rimuovere funzioni di sicurezza

Share This Post

Bitcoin

Google costringe il portafoglio Bitcoin a rimuovere funzioni di sicurezza

Il team di Samourai, il portafoglio bitcoin incentrato sulla privacy, ha rimosso una serie di funzionalità chiave legate alla sicurezza da una versione della sua app come risultato di “politiche estremamente restrittive” di Google.

Dopo aver rilasciato la versione 0.99.04 della sua app Martedì sul servizio di distribuzione digitale gestito da Google, chiamato Google Play, Samourai ha spiegato in un post del blog che tre funzioni – modalità stealth, difesa dello switch SIM e comandi SMS remoti – sono state rimosse come risultato della spinta di Google a “diventare più un’esperienza di un giardino recintato”.

È disponibile una versione che contiene tali funzioni, ma non tramite il servizio app di Google. Google non ha risposto a una richiesta di commento.

“Walled garden” è un termine sinonimo di ecosistema chiuso o chiuso, che si riferisce a un sistema software in cui il fornitore di servizi assume un controllo olistico su tutte le operazioni nel sistema incluse applicazioni, contenuti e media.

Questa non è una nuova tendenza assunta da Google, ma piuttosto una che si sta diffondendo da anni tra le grandi aziende tecnologiche anche al di fuori di Google, tra cui Facebook e Amazon.

Il co-fondatore di Samourai, che segue lo pseudonimo di “SW”, ha spiegato che l’osservazione del giardino recintato si riferiva a una serie di modifiche di policy effettuate nell’ultimo anno da Google verso tutti gli sviluppatori di applicazioni Play Store.

⌈”Gli utenti di Samourai potrebbero aver notato che non ricevono più notifiche quando ricevono bitcoin. Questo perché se si desidera utilizzare i servizi di notifica è necessario instradare tutto attraverso i servizi di Google “, ha dichiarato SW.⌋

Rinunciare a funzioni di sicurezza per Google

L’accumulo di “piccole cose del genere” secondo SW sta spingendo gli sviluppatori di Samourai a rinunciare a più funzioni quando rilasciano nuove versioni di wallet all’applicazione.

SW ha confermato che nonostante queste restrizioni, gli utenti che scaricano Samourai tramite Google Play Store continuano a ricevere “quantità massime di privacy” ineguagliate da altre applicazioni di portafoglio bitcoin.

Inoltre, SW spera che tra Samourai e Google Play possa essere raggiunto un compromesso per reintrodurre queste funzionalità in un secondo momento, dicendo:

⌈”Se Google ci ha contattato, saremo in grado di prendere accordi e di essere in grado di trovare un modo per mantenere queste funzionalità. Siamo lieti di modificare il codice da parte nostra per mantenere la conformità con loro. “⌋

Una questione di vita o di morte

Infatti, dopo essere stato informato delle modifiche apportate alla politica di Google in ottobre, SW descrive la richiesta di esenzione alle modifiche alle regole immediatamente dopo aver evidenziato nella richiesta che “per alcuni di questi utenti, specialmente in Sud America, è una questione di vita o di morte “.

La modalità Stealth è una funzionalità che nasconde l’esistenza di un portafoglio bitcoin sul dispositivo mobile di un utente in modo tale che le transazioni possano essere eseguite senza rilevamento in parti pericolose del mondo.

I comandi SMS remoti assicurano che il “furto del telefono” di un utente possa semplicemente inviare un SMS e cancellare il portafoglio dal telefono in modo sicuro. ”

⌈”Sono cose del genere che forse Google non ha pensato perché non stanno pensando dall’obiettivo di un portafoglio bitcoin … Quello che spero è che qualcuno in Google guarderà manualmente a quello che stiamo facendo qui e dirà beh, in realtà stanno cercando di farlo nel modo giusto “, ha detto SW.⌋

Nonostante il rifiuto da parte di Google della richiesta di esenzione di Samourai, la società ha rilasciato una soluzione temporanea per gli utenti che ancora desiderano utilizzare queste tre funzioni caricando su GitHub una versione completa del portafoglio bitcoin, versione 0.99.03.

L’account Twitter ufficiale di Samourai, questa versione è pensata per “installare sulla versione di Google Play” e garantisce che gli utenti siano “in grado di accedere al portafoglio [s] normalmente.”

Tuttavia, come evidenziato da SW, l’installazione da GitHub richiede agli utenti di “caricare lateralmente” l’applicazione modificando le impostazioni dei dispositivi mobili in “installazione da sorgenti sconosciute”.

Si tratta di una mossa potenzialmente rischiosa per gli utenti che non sono abituati a eseguire manualmente lo screening di terze parti le applicazioni Google di parti denominate Android Package Kits (APK) per virus o software dannoso.

Come ha spiegato SW:

⌈”Parte di ciò che Google sta dicendo è che stiamo cercando di rendere un’esperienza più sicura per gli utenti, ma quello che stanno facendo è spingere gli utenti a caricare gli APK sui loro dispositivi che, se non stanno attenti, possono installare un malware APK.”⌋

Ciononostante, Google Play, secondo il co-fondatore di SW, offre agli sviluppatori la “massima esposizione” e raggiunge gli utenti che sono “una squadra molto piccola … abbiamo bisogno che le persone utilizzino il portafoglio per sostenersi”.

Pertanto, il produttore di wallet continuerà a utilizzare la piattaforma Play Store come unico distributore dell’applicazione prima che venga lanciata ufficialmente una “versione 1.0”.

Fino ad allora, Samourai incoraggia gli utenti a chiedere a Google Play di “ripensare al loro rifiuto”.

⌈”Spero davvero che Google riconsideri”, ha sottolineato SW.⌋

 Prova Bitecoin Ads per i tuoi contenuti

0

Share This Post

Leave a Reply