Bitecoin » Market Making, nella Crypto sfera di Bitcoin ed Ethereum

Share This Post

Bitcoin / Ethereum

Market Making, nella Crypto sfera di Bitcoin ed Ethereum

Market Making non è solo una questione di manipolazione, è qualcosa che comporta l’adeguamento del prezzo delle risorse digitali per bilanciare l’offerta e la domanda di valute digitali sul mercato.

Le valute digitali sono famose per essere ad alto rischio a causa delle loro imprevedibili fluttuazioni dei prezzi. Oggi, se molti commercianti stanno investendo in cripto-beni con alta fiducia, è a causa dei Market Maker.

Nel mondo criptico, Market Making sta attivamente acquistando da un investitore e poi vendendo all’altro per fornire liquidità di mercato. Questo perché i market maker rendono il mercato facilitando il flusso degli ordini. Questo è ciò che mantiene il mercato di uno specifico asset digitale, come BTC, produttivo.

Takers v / s Makers

Per capirlo meglio, ecco un esempio:

John vuole ottenere 1 BTC e vuole scambiare il suo 10 ETH per questo. E se nessuno fosse disposto a fare uno scambio con John?

È una buona cosa che Jane accetti di fare uno scambio con John al prezzo di mercato di 9.9 ETH a 1 BTC. Ma Jane non si ferma qui. Dopo aver comprato da John, Jane, a sua volta, trova un venditore.

Per fare questo, vende l’ETH per BTC sul suo conto di scambio per un tasso di mercato leggermente superiore, a 1,01 BTC. Quindi per questo scambio guadagna ancora 0,01 BTC di profitto. Qui, John è un acquirente di mercato.

Jane è un acquirente di rischi ma più di questo, un market maker.

L’obiettivo etico dei produttori di mercato

Lo scopo più alto del Market Making non è quello di manipolare il mercato, ma di consentire sia agli acquirenti che ai venditori di raggiungere immediatamente i loro obiettivi individuali di investimento o di vendita e di mantenere le transazioni fluide.

Ciò si traduce in una riduzione dei costi di negoziazione e nell’invitare sempre più investitori. Più volume implica una maggiore liquidità.

Rischi, algoritmi e Robot dei Market Maker

I principali market maker possono fare ciò avendo un portafoglio diversificato di criptovalute e mantenendo uno spread su ciascuna.

Per calcolare il rischio, gli strumenti sono diventati indispensabili come i robot automatizzati che eseguono algoritmi di trading per offrire diversi scambi a prezzi competitivi, oltre agli abili umani che supervisionano il trading del giorno.

In questo modo, i market maker più fidati richiedono un potente investimento in tecnologia, un solido codice etico e manodopera.

 Prova Bitecoin Ads per i tuoi contenuti

Cosa ne pensi del market making? Saresti pronto ad imparare questo termine e convertirlo in un vero e proprio lavoro? Faccelo sapere nei commenti qui sotto.

Share This Post

Leave a Reply