Bitecoin » Morgan Stanley offrirà uno swap Bitcoin e contratti futures ai clienti

Share This Post

Bitcoin / News

Morgan Stanley offrirà uno swap Bitcoin e contratti futures ai clienti

Morgan Stanley intende offrire swap Bitcoin, un derivato complesso, legato alla più grande criptovaluta in un futuro non troppo lontano.

La società ha pubblicato una nuova ricerca su Mai, che ha preso di mira i mercati della crittografia, in particolare gli scambi. La ricerca ha misurato i volumi degli scambi in diverse regioni e ha stimato il numero totale di scambi cripto.

Non sorprende che la banca sia passata dalla ricerca all’assunzione dell’esperto digitale Andrew Peel e che sia stata coinvolta nei futures Bitcoin dall’inizio dell’anno, e il CEO, James Gorman, ha affermato che Bitcoin è affascinante;

“Per definizione speculativa, ma nondimeno uno sviluppo affascinante e più che una moda passeggera.”

Hanno anche affermato che la banca non permetterebbe ai clienti di acquistare e vendere criptovalute direttamente tramite Morgan Stanley, ma invece di costruire un trading desk per supportare vari derivati ​​legati a beni digitali.

Morgan Stanley e i derivati 

La notizia più recente , da parte di Bloomberg, afferma che la banca statunitense, Morgan Stanley, prevede di offrire derivati ​​di trading complessi secondo una persona che ha familiarità con la questione. Il derivato di negoziazione offrirà a trader e investitori l’opportunità di contrattare contratti che danno loro un’esposizione sintetica alla performance di Bitcoin.

Gli investitori saranno in grado di andare a lungo (acquistare) o vendere a breve (fare soldi come il prezzo sta scendendo) utilizzando il famoso ritorno di prezzo chiamato swap. Morgan Stanley addebiterà quindi uno spread, la differenza tra il prezzo di acquisto e quello di vendita, per ciascuna transazione.

Tecnicamente, la banca è già pronta a lanciare lo strumento, ma è in attesa di una comprovata domanda istituzionale e del completamento di una procedura di approvazione interna prima del lancio. Tuttavia, un portavoce di Morgan Stanley ha rifiutato di commentare l’iniziativa.

Detto questo, Morgan Stanley non è l’unica banca alla ricerca di opportunità con le risorse digitali. Goldman Sachs e Citigroup Inc sono altri due che stanno lavorando a nuovi prodotti, legati a Bitcoin che quest’anno ha perso circa il 70% del suo valore.

Goldman Sachs ha annunciato , ad esempio, una settimana fa che stanno esaminando la creazione di un prodotto di custodia per spostare l’attenzione sulle grandi istituzioni. Secondo l’azienda, stanno riversando le risorse aziendali nel nuovo entusiasmante progetto.

Sostieni Bitecoin.it  Fai una donazione a Bitecoin a questo ID
Bitcoin: 17MPuHAmXNfssHGrWmZ7x2tbds9ftPa5Ed
Ethereum: 0x004bd1E5F5d37E84Be12CE17E01cCaf2b142152f
Bitcoin Cash: qrm2m9pm3zqd42y0edwyfmeewkl45kfc5gdcm2ap65  Litecoin: MVxxBdU8yPkQFfAzgHHPQ22M9AWyQok5Pv

oppure via Paypal qui:


Faccelo sapere in Live Post in homepage con @sostienibitecoin
0

Share This Post

Leave a Reply