Ti serve questo spazio?
Bitecoin » ChronicledInc veste Blockchain per i fashion insider dell’alta moda

Share This Post

Bitcoin / Blockchain / Moda

ChronicledInc veste Blockchain per i fashion insider dell’alta moda

Il primo giorno della New York Fashion Week (NYFW) e del Fashion Month, che si svolgono nelle “Big Four”: NY, Londra, Parigi e Milano e si espandono rapidamente verso centri urbani come Berlino, Los Angeles e Shanghai.

Due volte all’anno, a febbraio e settembre, addetti ai lavori e influencer si riuniscono in queste città per sfilate ed eventi del settore. Blockchain, le discussioni su cui ancora rimangono nelle sfere dei casi di utilizzo di tecnologia, finanza e impresa, non è ancora troppo familiare in questi ambienti.

Tuttavia, più addetti ai lavori dietro le quinte dell’industria della moda, del lusso e della bellezza stanno diventando consapevoli di come le sue proprietà possano essere applicate ai loro mercati.

Perché stanno prestando attenzione?

La tecnologia Blockchain, definita da Gartner come “un tipo di libro mastro distribuito in cui le transazioni di scambio di valori … sono sequenzialmente gruppi in blocchi”, fornisce un registro immutabile e trasparente delle transazioni. La tecnologia promette di trasformare i modelli operativi del settore, sostenere nuove economie di fiducia in cui i marchi erano precedentemente non affidabili e ridurre l’attrito nelle operazioni aziendali “fornendo un accesso trasparente alla catena di informazioni”.

Le transazioni non possono essere modificate e possono essere visualizzate da chiunque. È questa fiducia aggiunta e trasparenza che è così cruciale per i marchi della moda, che vedono blockchain come la più promettente per la gestione della supply chain e il coinvolgimento dei consumatori sulla provenienza dei prodotti, al servizio sia delle operazioni che come strumento di branding e marketing.

La sicurezza della tecnologia blockchain è un ulteriore vantaggio per combattere la contraffazione dilagante e lo spreco ambientale e l’inquinamento nei settori della moda di lusso, degli accessori e della bellezza. Come ha scritto JWT Intelligence : “Il registro delle transazioni di Blockchain è forse lo strumento più sicuro oggi disponibile per verificare l’autenticità, una delle principali preoccupazioni nel settore dei beni di lusso”.

Storytelling e coinvolgimento dei consumatori

La moda veloce potrebbe non andare da nessuna parte presto, con marchi come H & M che collaborano con designer di lusso e marchi della moda come Karl Lagerfeld e Kenzo mentre Zara è diventata un punto fermo della fascia alta / bassa. Ma i marchi emergenti della moda e del lusso, dagli accessori alla bellezza, stanno cambiando il gioco del coinvolgimento dei consumatori con la messaggistica basata sugli obiettivi.

I consumatori ora si aspettano una costante comunicazione da parte di marchi e persino sfilate di passerelle, che sono alla base della settimana della moda, ora sono rivolte ai consumatori. Secondo Hilary Milnes : “In risposta alle pressioni esercitate dai social media e dal consumismo” see-now-buy-now “[ora], la sfilata ora deve in qualche modo fornire cose diverse a due gruppi di persone molto diversi. Deve essere una fonte di intrattenimento e di coinvolgimento per il pubblico, oltre a presentare una nuova collezione completa di prodotti agli acquirenti e alla stampa che li critica “.

L’ascesa dei social media ha iniziato a dominare il mondo della moda, con la maggior parte delle marche a malapena in grado di tenere il passo, e ha portato con sé influencer social media e see-now-buy-now. Marchi più piccoli come Everlane e Reformation, marchi che promuovono valori come la trasparenza e la sostenibilità come parte sia dei loro modelli di business sia delle strategie di marketing e di branding, hanno trovato il loro mercato specifico nella moda etica e nel coinvolgimento dei consumatori sui social media.

La tecnologia Blockchain offre a questi marchi, insieme a grandi nomi come Gucci e Tommy Hilfiger, la capacità di raccontare la storia di ogni prodotto che producono in modo trasparente e immutabile. Attraverso l’app Discover Chronicled, i consumatori possono interagire direttamente con i marchi e i prodotti che acquistano tramite una semplice interfaccia utente, che può visualizzare l’intera cronologia di un oggetto e l’uso di una varietà di identificatori dai nostri chip crittografati ai codici QR.

Sicurezza e trasparenza della supply chain

Come esemplificato dal successo di marchi come Everlane e Reformation, la trasparenza della supply chain e l’audibilità di pratiche sostenibili stanno diventando più importanti per i consumatori. Essendo la moda la seconda maggiore industria inquinante al mondo dopo che il petrolio e le tragedie come il disastro del Rana Plaza hanno attirato l’attenzione sulla difficile situazione degli operai, l’industria della moda non ha più fiducia. Film come The True Cost rendono evidenti i gravi costi umanitari e ambientali dell’attuale sistema.

ChronicledInc veste Blockchain per i fashion insider dell'alta moda

Foto concesse da Simonina e di suo Copyright – Profilo Bitecoin @simonina

Con un fatturato di circa 600 miliardi di dollari l’anno, la contraffazione colpisce sia i marchi sia i consumatori. Sul mercato di rivendita, i consumatori sono spesso incerti se stanno acquistando la cosa reale o un falso. Siti come TheRealReal sono nati per servire come fornitori di autenticità e verificatori di prodotti di lusso, ma non hanno ancora modo di garantire la fiducia. La contraffazione serve anche a minare i tentativi all’interno dell’industria della moda di cambiare i processi produttivi in ​​meglio, con prodotti contraffatti spesso prodotti negli stessi stabilimenti (dove il costo umanitario è elevato) e con gli stessi processi (creazione di inquinanti e rifiuti ambientali) ma con un markup inferiore.

L’impulso spetta alle aziende di moda cambiare e dimostrare ai propri clienti che lo stanno facendo. La tecnologia Blockchain ha la capacità di dare ai marchi la capacità di fornire trasparenza e udibilità per ottenere maggiore fiducia e fedeltà alla marca durante tutto il ciclo di vita del prodotto.

Oltre a memorizzare le registrazioni digitali della storia della supply chain in modo decentralizzato, a prova di manomissione e trasparente, la tecnologia blockchain consente lo scambio senza interruzioni di risorse digitali. Dando a ciascun prodotto un’identità unica, tramite un componente come un chip crittografato sicuro o persino un semplice codice QR collegato, il matrimonio di blockchain e IoT consente ai marchi di mostrare il percorso di un prodotto dalle materie prime al produttore al distributore al rivenditore al consumatore e anche allora al mercato di rivendita.

Tutto questo può essere gestito attraverso semplici interfacce mobili e web. Con il cambiare dei consumatori e dei media, cambia anche l’industria della moda. I consumatori ora vogliono conoscere i costi reali dei loro prodotti e la storia della loro produzione.

Nelle parole immortali di un Meryl Streep nei panni di Miranda Priestly: “In realtà è ceruleo.” Con la blockchain, i consumatori di moda ora possono conoscere tanto la storia dei maglioni cerulei come Miranda, e le marche di moda possono ancora una volta diventare affidabili e forze di cambiamento positivo .

Sostieni Bitecoin.it  Fai una donazione a Bitecoin a questo ID
Bitcoin: 17MPuHAmXNfssHGrWmZ7x2tbds9ftPa5Ed
Ethereum: 0x004bd1E5F5d37E84Be12CE17E01cCaf2b142152f
Bitcoin Cash: qrm2m9pm3zqd42y0edwyfmeewkl45kfc5gdcm2ap65  Litecoin: MVxxBdU8yPkQFfAzgHHPQ22M9AWyQok5Pv

oppure via Paypal qui:


Faccelo sapere in Live Post in homepage con @sostienibitecoin
0

Share This Post

Lascia un commento