Bitecoin » Ex governatore della banca francese entra nel consiglio di una startup blockchain

Share This Post

Blockchain / News

Ex governatore della banca francese entra nel consiglio di una startup blockchain

Christian Noyer, ex governatore della Banque de France (Banca centrale di Francia), diventa membro del consiglio di amministrazione di una società chiamata SETL che è una startup blockchain.

Fondata inizialmente nel 2015, la startup è focalizzata sull’offerta di servizi di liquidazione e pagamento utilizzando la tecnologia della blockchain . Pertanto, i clienti di SETL sarebbero in grado di trasferire i loro soldi più rapidamente e in modo più efficiente.

Nel caso ti stia chiedendo perché un economista così importante abbia deciso di far parte del consiglio di amministrazione della società, dovresti sapere che aziende importanti come Citi, Deloitte, Computershare e Credit Agricole hanno già investito in questo, quindi non è una normale startup ma una vera e propria prominente.

Ex banchieri passano a Blockchain

Christian Noyer ha rilasciato una dichiarazione ufficiale in cui afferma di essere felice di aiutare in questa iniziativa e che spera di aiutare la compagnia ad andare avanti con i suoi piani.

Anche il presidente di SETL, David Walker, ha accolto con favore l’economista del team e ha affermato che questa esperienza sarà preziosa per il futuro dell’azienda.

Il presidente ha inoltre affermato che l’entusiasmo degli azionisti e degli investitori ha recentemente rafforzato la società e ora sta scegliendo il modo giusto di mettere il proprio progetto sul mercato per diventare un’iniziativa di grande successo.

In precedenza, il SETL aveva ricevuto una licenza ufficiale per operare in Francia dall’Autorité des Marchés Financiers (AMF), l’ente regolatore francese. Ora che la società ha creato il proprio team per il 2019, il piano è di iniziare il prima possibile.

Un altro certificato che la compagnia possiede è un ISO / IEC 27001m che è stato distribuito dall’Organizzazione Internazionale per la Standardizzazione (ISO) e dalla Commissione Elettrotecnica Internazionale (IEC).

Oltre a questo, una delle altre cose più interessanti che si possono trovare nell’annuncio è che la società ha seguito un modo diverso rispetto alla maggior parte delle aziende criptografiche e ha deciso di aprire la connessione a protocolli come SWIFT , che viene utilizzato oggi per i bonifici internazionali.

In questo modo, la società si differenzia da Ripple, ad esempio, che vuole essere un concorrente di servizi come SWIFT .

 Prova Bitecoin Ads per i tuoi contenuti

Cosa ne pensi che ex banchieri accettano di passare alla decentralizzazione? Faccelo sapere nei commenti qui sotto.

0

Share This Post

Leave a Reply