Bitecoin » Ricercatori cinesi creano indici per progetti Blockchain

Share This Post

Bitcoin / Blockchain

Ricercatori cinesi creano indici per progetti Blockchain

In un seminario tenutosi oggi a Pechino, il Centro cinese per lo sviluppo dell’industria dell’informazione (CCID) ha annunciato il suo indice mensile annuale di valutazione della catena pubblica, una classifica di criptovalute e altri progetti di blockchain che il governo cinese considera di avere valore tecnologico.

Il CCID fa parte del Ministero dell’Industria e dell’Information Technology, un’agenzia statale della Repubblica popolare cinese. È responsabile della regolamentazione e dello sviluppo della tecnologia nella regione, nonché dello sviluppo dell’economia della conoscenza all’interno del governo.

L’intenzione è di fornire un elenco di progetti che i ricercatori possono valutare mentre cercano di costruire le proprie applicazioni blockchain.

Le 28 criptovalute nell’indice inaugurale sono: Ark, Bitcoin, Bitcoin Cash, BitShares, ByteCoin, Cardano, Dash, Decred, Ethereum, Ethereum Classic, Hcash, IOTA, Komodo, Lisk, Litecoin, Monero, NANO, NEM, NEO, QTUM , Ripple, Siacoin, Steem, Stellar, Stratis, Verge, Waves e Zcash.

L’annuncio del CCID affermava che l’intenzione era “valutare scientificamente il livello di sviluppo” delle tecnologie blockchain. Questo serve a fornire “servizi di consulenza professionale per il governo, le imprese, gli istituti di ricerca e gli sviluppatori di tecnologia”.

Ricercatori supportati dallo stato in Cina hanno creato un indice per classificare i progetti blockchain ritenuti di valore tecnologico.

I ricercatori hanno utilizzato una serie di criteri per selezionare le società di blockchain da includere nell’indice, tra cui:

  • Il progetto dovrebbe avere una propria catena principale indipendente
  • I nodi possono essere creati liberamente
  • Dovrebbe avere un block explorer pubblicato in cui le informazioni di blocco possono essere facilmente rintracciabili
  • Ha bisogno di funzionare su codice open source
  • Dovrebbe avere un sito web aperto che progetti i membri del team che sono contattabili

Al seminario, Zihe Huang, vice direttore dell’Istituto per lo sviluppo dell’industria dell’informazione in Cina, ha indicato che si presta particolare attenzione alla ricerca industriale e alla tecnologia alla base della blockchain. La formazione di un CCID Blockchain Research Institute dedicato e della China Ecological Blockchain Alliance, porterà ulteriori sforzi per organizzare e migliorare lo sviluppo della tecnologia blockchain, l’industria e la ricerca politica, a beneficio del governo e della società cinesi.

All’inizio di questa settimana, è stato annunciato che il governo cinese aveva iniziato a lavorare sugli standard nazionali per la tecnologia blockchain e il mese scorso, il National Audit della Repubblica popolare cinese ha pubblicato un articolo che indicava che stava osservando blockchain per migliorare le funzioni di controllo del governo

Questi annunci dimostrano un marcato indebolimento della posizione della Cina su blockchain e criptovalute dallo scorso settembre. A quel tempo, la banca centrale cinese ha annunciato un immediato divieto generalizzato su tutte le offerte iniziali di monete (ICO). La sua visione più tollerante della cripto indica che il governo cinese vuole un ruolo importante sulla scena mondiale nella revisione e valutazione formale delle tecnologie blockchain – in un momento in cui l’analisi indipendente condotta dalla ricerca non è prontamente disponibile.

Sostieni Bitecoin.it  Fai una donazione a Bitecoin a questo ID:  17MPuHAmXNfssHGrWmZ7x2tbds9ftPa5Ed
oppure via Paypal qui:


Faccelo sapere in Live Post in homepage con @sostienibitecoin

Share This Post

Leave a Reply