in

Analisi di mercato Bitcoin (BTC/USD) 30 maggio 2020 di Cristian Palusci

Come anticipato nelle precedenti analisi, la settimana che si avvia a concludersi è stata caratterizzata da un ritorno della volatilità che ha riportato il bitcoin a ridosso dei $ 9500. Ieri sono scaduti i futures e le opzioni alla Chicago Mercantile Exchange, che hanno sicuramente favorito tale scenario.

Capitalizzazione del mercato a 264 miliardi e dominance del bitcoin in calo al 65.7%.

Anche nei mercati tradizionali gli ultimi giorni sono stati caratterizzati da rialzi importanti sui principali indici azionari, con lo S&P500 che ha chiuso sopra la soglia psicologica dei 3000 punti, per la precisione a 3044.

In questa fase i mercati sono in attesa di vedere la reazione degli Stati Uniti nei confronti della Cina: la motivazione ufficiale è relativa agli eventi di Hong Kong, ma chi mi segue sa bene che quella reale, come evidenziato nelle analisi precedenti, è afferente la pesante svalutazione dello yuan nei confronti del dollaro tornata ai livelli dell’estate 2019 in piena guerra commerciale, che indubbiamente dà un enorme vantaggio competitivo alla produzione e alle esportazioni cinesi.

Trump è in un cul de sac, infatti deve scegliere se annunciare una risposta dura a base di nuove sanzioni determinando di fatto la ripresa della guerra commerciale e penalizzando fortemente i mercati finanziari, o limitarsi alle solite minacce sterili perdendo però la faccia di fronte agli elettori per la mancata difesa di Hong Kong.

A pochi mesi dalle presidenziali USA una situazione decisamente scomoda.

Sul fronte crypto, il mercato mostra importanti segnali di forza e il rialzo significativo delle princilapi altcoins (Ethereum su tutte) è un segnale importante.

Vedi Bitcoin in tempo reale qui

Per quanto riguarda il bitcoin, benchmark indiscusso del mercato, il ritorno sopra la EMA 21 giornaliera di mercoledì è stato molto positivo e attualmente i prezzi si trovano sopra tutte le medie chiave. Nelle ultime ore il bitcoin è alle prese con la resistenza in area $ 9550/9600 data dalla trendline che unisce i massimi decrescenti da inizio maggio e un breakout della stessa potrebbe aprire le porte a un nuovo retest dei 10k.

Sulle aree di prezzo attuale c’è una confluenza di resistenze che rende la zona particolarmente delicata ed è naturale che la pressione delle vendite aumenta proporzionalmente all’approssimarsi della soglia psicologica dei 10000 dollari, dunque è necessario che i compratori riescano ad assorbire l’offerta.

In tale contesto, il fine settimana è spesso caratterizzato da una riduzione significativa dei volumi dunque è lecito aspettarsi un aumento della volatilità che ha caratterizzato i precedenti weekend.

Tuttavia se il bitcoin riuscirà a consolidarsi efficacemente sopra i $ 9200/9300 mantenendo la posizione fino a lunedì mattina, è lecito aspettarsi un retest importante dei 10k con il tentativo di raggiungere l’area chiave a $ 10300/10500, che rappresenta i massimi di metà febbraio prima del crash innescato dalla crisi del covid-19, la cui rottura è fondamentale per stabilire graficamente un nuovo higher high e impostare così una nuova struttura tecnica di medio lungo termine al rialzo.

Cristian Palusci @cristian81 

Canale Telegram Bitcoin Facile 

📢 Sponsorizza un comunicato stampa oppure un’articolo. Contatta il form qui

What do you think?

Avatar

Written by News Oggi

📰 Tutte le News in tempo reale dall'Italia e dal Mondo

Comments

Lascia un commento

Loading…

0
Bayer ha siglato una partnership con la startup blockchain VeChain

Bayer ha siglato una partnership con la startup blockchain VeChain

Lucifer 6: la nuova stagione su NETFLIX è ufficiale!