in

Le banche italiane progettano una moneta digitale europea

L’ABI conferma la riunione delle banche italiane su moneta virtuale

Le banche italiane progettano una moneta digitale europea

L’associazione che tutela gli interessi del settore bancario italiano (ABI), con un comunicato stampa ha aperto le porte alla possibilità di partecipare a progetti sperimentali di una moneta digitale virtuale di Banca centrale europea con il contributo di competenze acquisite, volte nella realizzazione di infrastrutture e governance distribuita di livello europeo.

Già nel 2019 l’ABI aveva istituito un gruppo di lavoro che si occupasse di criptovalute e delle Central Bank Digital Currency (CBDC). Il comitato esecutivo dell’associazione ha condiviso le proprie considerazione sull’adozione di una moneta digitale europea. Le principali regole messe in campo erano di non compromettere la stabilità finanziaria rispetto agli standard più elevati di conformità e sicurezza.

Di certo tutto questo non è nuovo per gli investitori che sanno benissimo quanto Bitcoin e Blockchain ci tengono alla velocità e sicurezza dei pagamenti.

L’ABI ha individuato diverse possibilità di casi d’uso

È possibile affermare che la disponibilità di una CBDC potrà abilitare una serie di casi d’uso di grande interesse: favorire la trasmissione di valore tra pari, agevolando così anche logiche di scambio tra persona e macchina e tra macchina e macchina;

consentire il regolamento delle transazioni transfrontaliere peer-to-peer, attenuando il rischio di tasso di interesse, di cambio e di controparte;

promuovere, grazie alla caratteristica di programmabilità di queste monete, l’esecuzione di scambi al verificarsi di condizioni predefinite, riducendo in definitiva processi di carattere amministrativo.”

Strategia nazionale blockchain

La consultazione pubblica del documento di sintesi sulla Strategia italiana per la blockchain e i registri distribuiti sono stati avviati già la settimana scorsa grazie alla collaborazione con un gruppo di esperti selezionati nel 2018 dal Ministero dello Sviluppo Economico (MISE), all’epoca a capo Luigi Di Maio.

La consultazione che terminerà il 20 Luglio di quest’anno prevede osservazioni di soggetti interessati e valutati da esperti che si occuperanno dell’elaborazione della proposta finale.

L’Italia è presente sin dall’insediamento del nuovo governo a trazione M5S. Cosa ne pensi di questa nuova era tecnologica basata sulla tecnologia blockchain e crittografia? Faccelo sapere nei commenti qui sotto.

What do you think?

Avatar

Written by simonina

Comments

Lascia un commento

Loading…

0

Itinerario a Londra con bambini (3valigieinviaggio.blogspot.com)

Pareti attrezzate per il tuo salotto, soluzioni e idee (www.casaegiardino.it)