Bitecoin » Litecoin, prezzo record: LTC balza a 129.843 dollari

Share This Post

Analisi dei prezzi / Litecoin

Litecoin, prezzo record: LTC balza a 129.843 dollari

Il tasso di hash sulla rete mineraria Litecoin è salito a un nuovo record di prezzo storico dopo l’ascesa di LTC a un massimo annuale di $ 129.893.

Sulla scia di Litecoin che sale fino a un massimo del 2019 di $ 129.893 e diventa la quarta più grande criptovaluta per capitalizzazione di mercato (ora oltre $ 7,7 miliardi), il progetto è a soli 56 giorni di distanza da una riduzione della retribuzione mineraria che viene comunemente definita “halvening” .

L’evento che si sta riducendo, che avviene ogni quattro anni, taglierà la fornitura oraria di gettoni che vengono assegnati ai minatori che competono per estrarre nuovi blocchi ed elaborare le transazioni a metà.

Attualmente sono stati messi in circolazione circa il 74% di tutti i Litceoin con i restanti 22 milioni (dei suoi 84 milioni di capi) distribuiti a un tasso attuale di 600 all’ora (presto saranno 300 all’ora).

I minatori operano in perdita?

Prendendo in considerazione le stime del fondatore di Litecoin, Charlie Lee (a partire dalla conferenza di San Francisco del settembre 2018), i minatori potrebbero effettivamente operare in perdita per trovare nuove monete sulla rete Litecoin, basate su un costo dell’elettricità di 0,1 kwH.

Al prezzo di oggi di $ 129.893 una moneta, che funziona a circa $ 75.000 per 600 LTC. Ogni ora costa circa $ 65.000 in elettricità per trovare quei 600 LTC, ma questo non include CAPEX o altri costi di gestione per mantenere una redditizia attività mineraria. Queste entrate saranno dimezzate in quanto il premio per il blocco scenderà a 300 LTC dall’inizio di agosto di quest’anno.

Altre statistiche di nota provenienti dalle stime di Lee sono che l’attuale tasso di hash Scrypt si traduce in circa $ 220 milioni in “valore hardware online” per la rete mineraria Litecoin.

Dal momento che le difficoltà minerarie hanno toccato un massimo di 11,3 nel maggio 2018, la difficoltà è scesa a un minimo di 5,24 (dicembre 2018), prima di salire del 250% circa ai livelli attuali più alti di sempre.

La crescita in difficoltà è tuttavia rimasta indietro rispetto all’apprezzamento dei prezzi, che ha accumulato un guadagno del 400% nello stesso periodo di sette mesi.

Con il tasso di hash e la difficoltà di estrazione mineraria ai massimi storici per la rete, si potrebbe supporre che dopo la diminuzione del premio del blocco, il tasso di hash minerario potrebbe abbassarsi. Sfortunatamente, le opzioni per estrarre altre monete di Scrypt sono abbastanza limitate, con solo progetti molto più piccoli e più volatili come Dogecoin, Digibyte, Verge e Viacoin per i minatori di Scrypt da cui scegliere.

L’ultima volta che Litecoin ha dimezzato la sua ricompensa, la sua percentuale di hash è stata 266 volte inferiore (intorno a 1,5 TH / s). Già nell’agosto 2015, il prezzo di ogni moneta era di $ 3 invece dei $ 129.893 di oggi.

Il progetto e l’industria hanno fatto molta strada negli ultimi quattro anni, ma dato lo slancio attuale per il prezzo di Litecoin (di nuovo al di sopra delle tre cifre) e la sua roadmap incentrata sulla privacy e sull’interoperabilità, non escludere l’economia dei minatori semplicemente cercando di accumula quante più monete possibili invece di vendere subito i token per pagare le bollette dell’elettricità

 Prova Bitecoin Ads per i tuoi contenuti

Share This Post

Leave a Reply